Wasabi: cos’è, come si prepara e come si usa

wasabiIl wasabi si ricava dalla radice di una pianta che porta lo stesso nome e che cresce in maniera spontanea in condizioni sostanzialmente difficili, che sono quelle delle fredde acque delle montagne giapponesi.

Ciò rende il prodotto molto prelibato e di conseguenza anche molto costoso e difficile da reperire.

Come si prepara e come si usa

Dopo essere stata colta la radice di wasabi viene dapprima grattugiata fino a diventare una pasta verde, molto piccante, poi viene aggiunta fresca direttamente al sushi tra riso e pesce oppure viene sciolta nella salsa di soia per la degustazione del sashimi. In alternativa, viene polverizzata ed essiccata in maniera tale da poterla conservare per la preparazione di altre pietanze, in questo modo però il suo aroma andrà perso.

L’accostamento del wasabi al sushi nasce da una delle sue più grandi proprietà, cioè quella antibatterica, essenziale quando si consuma pesce crudo. Inoltre un’altra qualità è quella di mitigare l’odore dato dal pesce stesso, oltre a prevenire le intossicazioni e grazie alla presenza di alcuni componenti antitumorali, sarebbe anche molto utile per la prevenzione di pericolose malattie.


Truffe culinarie

Cresce sempre di più la voglia di sushi nel mondo occidentale e se prima ci si limitava a visite occasionali ai pochi Sushi Bar che si riusciva a trovare in giro, oggi ce ne sono per tutti i gusti e la passione per il sushi sconfina anche nel fai da te. C’è da dire però, purtroppo, che riuscire ad ottenere del vero wasabi da poter utilizzare per le proprie ricette è davvero difficile.

Come dicevamo prima, le difficili condizioni di crescita del prodotto lo rendono molto prelibato e quindi anche molto costoso. Per accontentare la sempre crescente richiesta in tutto il mondo è adottato da molti distributori l’escamotage che consiste nell’usare colorante alimentare in aggiunta alla pasta di rafano, creando la pasta tanto simile al wasabi ma che spesso o quasi sempre non ha nulla a che fare con quella originale.

Oltre la radice

Ciò che ha da offrire la pianta wasabi però non si limita alla radice, le sue foglie, infatti, possono essere essiccate ed utilizzate come aroma per molte ricette della cucina tradizionale giapponese, oltre al fatto che con la stessa pianta si ottengono un vino ed un liquore, molto forte.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons