Loading...

Centrifugato di verdure: come prepararlo al meglio


Scopriremo oggi come si prepara in casa un perfetto centrifugato di verdure ricco di vitamine e sali minerali ma anche buono nel gusto e fluido nella consistenza.

Si tratta di un procedimento abbastanza semplice e rapido, totalmente meccanizzato, ma da eseguire con precisione e con tutti gli accorgimenti del caso.

La scelta della centrifuga

Spesso si fa molta confusione tra gli strumenti che ci permettono di estrarre il succo dai vegetali quindi è bene fare chiarezza.

Per ottenere un centrifugato di verdure sarà necessario avere un centrifugatore o un estrattore poiché il semplice frullatore da vita ad un composto più omogeneo.


Tra centrifuga ed estrattore la grande differenza sta nel fatto che nella prima le lame agendo a grande velocità creano calore quindi ossidano le vitamine presenti mentre l’estrattore preserva maggiormente il ricco contenuto delle verdure grazie ad un processo più lento e meno invasivo.

La scelta della verdura

Anche la materia prima va selezionata accuratamente e mixata in modo da avere un gusto bilanciato e saporito.

La scelta può ricadere praticamente su ogni vegetale ma vanno esclusi tutti quelli che hanno noccioli o semi di grandi dimensioni e quelli, come i legumi, che hanno pochissimo succo.

Se si è in possesso di uno strumento che lavora a potenze di 1000 W o superiori le verdure, a differenza della frutta, possono essere inserite nella centrifuga anche intere senza doverci preoccupare di tagliarle o privarle delle parti più fibrose.

Il procedimento

I passaggi da seguire sono essenzialmente questi:

  • Lavare e pulire la frutta: i residui potrebbero oltre ad alterare il gusto anche causare dei danni alle lame o al motore dell’estrattore;
  • Selezionare modalità e velocità: a seconda delle tipologie di verdura scelte bisognerà settare la giusta velocità per far si che l’estrazione del succo avvenga correttamente;
  • Completare l’estrazione: è raccomandabile non stoppare il processo prima che tutto il materiale presente nella macchina non venga correttamente processato;
  • Pulire la centrifuga: questo è un passaggio da fare immediatamente dopo aver terminato l’estrazione e prima della successiva perché alcuni elementi tendono a formare incrostazioni difficili da eliminare in un secondo momento.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons