Come cucinare al meglio il riso Basmati

come cucinare riso basmatiIl riso Basmati, originario dell’India, è caratterizzato da chicchi sottili e di forma allungata, il cui aroma è intenso e particolare.

Questo riso asiatico, se cotto in maniera corretta, è in grado di tenere molto bene la cottura, mantenendo chicchi sodi, sgranati e per nulla appiccicosi.

Prima fase: il lavaggio

Disponete il riso sul piano di lavoro per controllare che tra i chicchi non vi siano insetti, sassolini o impurità di altro tipo.

Trasferite il riso in una ciotola piena d’acqua e rigiratelo con le mani. Scolatelo più volte, cambiando ogni volta l’acqua, e ripetete questa sequenza di operazioni  fin quando l’acqua non risulterà perfettamente pulita e limpida.


Quindi, dopo averlo scolato l’ultima volta, mettete il riso nuovamente nella ciotola riempita con acqua pulita, assicurandovi che tutti i chicchi rimangano coperti dall’acqua. Lasciate il riso in ammollo per almeno 30 minuti, passaggio  fondamentale per preservare la fragranza e il sapore dei chicchi di riso Basmati.

Al termine dell’ammollo scolate il riso e lasciatelo nel colino fino al momento della cottura.

Seconda fase: la cottura

Mettete sul fuoco una casseruola riempita di acqua, tenendo conto che per ogni tazza di riso (che avrete misurato prima del lavaggio) occorrerà circa una tazza d’acqua. Salate l’acqua e portatela ad ebollizione a fuoco medio.

Quando comincia il bollore aggiungete il riso ed alzate la fiamma fino a quando il bollore non riprende.

Appena l’acqua torna a bollire abbassate il fuoco al minimo, coprite la pentola con un coperchio e, per far sì che al termine della cottura i chicchi risultino ancor più sgranati e lucidi, aggiungete nell’acqua un cucchiaio d’olio.

Tra il coperchio e la pentola mettete un canovaccio pulito, che servirà ad assorbire una parte del vapore che si creerà in cottura . In alternativa potete posizionare il coperchio sulla pentola lasciando una fessura di alcuni millimetri, dalla quale il vapore in eccesso potrà fuoriuscire.

Dopo aver abbassato al minimo la fiamma e coperto la pentola, fate cuocere il riso Basmati per 10 minuti.

Quindi, spegnete il fuoco e sistemate il coperchio in modo che copra completamente la pentola, togliendo il canovaccio se lo avevate usato.

Lasciate riposare il riso per almeno 10 minuti (e per un massimo di mezz’ora), durante i quali esso finirà di cuocere.

A questo punto il riso è pronto per essere impiegato nella ricetta che volete realizzare. Prima di servirlo ricordate di sgranarlo con i rebbi di una forchetta, in modo che i chicchi, sodi e fragranti, non risultino incollati gli uni altri.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons