Pesto di peperoni rossi: la ricetta

pesto-peperoniIl pesto tradizionale si prepara, come tutti sapranno, con una base forte di basilico. Oggi però vogliamo allontanarci un po’ da quella che è la tradizione e provare una ricetta alternativa: quella del pesto di peperoni.

Si tratta di una preparazione che può essere utilizzata sia come condimento per la pasta, sia come accompagnamento per i piatti di carne.

Una ricetta di quelle che dovremmo, a tutti i costi, inserire nel nostro portafoglio di ricette, all’interno del quale non dovrebbero trovare ospitalità soltanto i piatti tradizionali, ma anche qualche “innovazione buona”, come quella che vi presentiamo oggi.

Ma bando alle ciance e mettiamoci sotto per preparare il nostro pesto di peperoni.


Ingredienti

Per preparare il nostro pesto di peperoni, avremo bisogno di:

  • Un paio di peperoni a corno, rossi;
  • 30 grammi di pinoli sbucciati;
  • 30 grammi di mandorle o di noci, a seconda delle preferenze;
  • 60 grammi di pecorino non troppo salato;
  • Un po’ di basilico;
  • Sale e olio q.b.

Una volta che avremo messo insieme gli ingredienti che sono qui sopra elencati, in realtà molto facili da reperire, potremo passare alla prossima fase, che è quella vera e propria della realizzazione della ricetta. Vediamo insieme come muoverci.

Preparazione

Cominciamo con l’arrostire i nostri peperoni. Una bistecchiera elettrica andrà più che bene; nel caso in cui non la avessimo a disposizione, potremo procedere con il forno. Priviamoli della buccia.

In un mixer piuttosto capiente aggiungiamo i peperoni a pezzi, poi i pinoli e la frutta secca che abbiamo scelto per la nostra preparazione. In ultimo aggiungiamo anche il formaggio, nel nostro caso il pecorino. Aggiungiamo successivamente il basilico e cominciamo a frullare poco per volta, al fine di permettere alla salsa di emulsionarsi per bene.

Otterremo una crema piuttosto spumosa e dal colore arancione tenue. Eccola pronta per andare a condire bruschette, vol-au-vent e anche, perché no, un buon piatto di pasta.

Il pesto deve essere consumato quasi immediatamente, in quanto tende ad ossidarsi piuttosto rapidamente e a cambiare tanto odore quanto sapore.

Buon appetito!

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons