Ricette alternative: come preparare la marmellata di cipolle

preparare in casa marmellata cipolleLa marmellata di cipolle è un ottimo accompagnamento per molti tipi di formaggi, soprattutto se stagionati, ma si sposa decisamente bene anche con arrosti o carni bollite e con verdure grigliate.

Per realizzare questa gustosa conserva occorrono, oltre a delle buone cipolle fresche, pochi altri ingredienti.

E seguendo alcuni semplici passaggi potrete preparare un marmellata di cipolle davvero deliziosa.

La ricetta della marmellata di cipolle

Ingredienti

  • 1 kg di cipolle rosse
  • 300 g di zucchero di canna
  • 200 ml di vino bianco secco
  • 4 cucchiai di aceto di vino
  • 1 cucchiaio di sale
  • 3 foglie di alloro

Se preferite, potete sostituire le cipolle rosse con delle cipolle bianche. In questo caso, il consiglio è quello di aromatizzare la vostra marmellata con timo e rosmarino.


Procedimento

Dopo averle private della buccia, lavate le cipolle sotto acqua corrente e tagliatele molto finemente. Ponete le cipolle in un recipiente insieme a vino, zucchero e sale, e lasciatele macerare per almeno 4 ore.

Al termine della macerazione trasferite il tutto in un capiente tegame con i bordi alti ed iniziate a far cuocere a fuoco bassissimo per 15 minuti.

Nel frattempo tagliate a pezzetti l’alloro e, trascorsi i 15 minuti, aggiungetelo nel tegame insieme all’aceto di vino. Versate nel tegame anche dell’acqua, in quantità sufficiente a coprire del tutto le cipolle.

Proseguite la cottura a fuoco moderato per 45 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno, per evitare che il composto si attacchi alle pareti della pentola.

Abbassate nuovamente la fiamma e lasciate cuocere il tutto a fuoco bassissimo per almeno un’ora, o fin quando la vostra marmellata di cipolle non avrà raggiunto la consistenza densa di una comune marmellata di frutta.

Durante la cottura eliminate, con il cucchiaio di legno o con una schiumarola, l’eventuale schiuma formatasi sulla superficie della marmellata. Spento il fuoco, trasferite la marmellata ancora calda in vasetti di vetro precedentemente sterilizzati, chiudete i vasetti e capovolgeteli.

Quando la marmellata si sarà raffreddata, ponete i vasetti in una pentola colma di acqua e fateli bollire per circa 20 minuti, in modo che si crei il sottovuoto.

A proposito della marmellata di cipolle… suggerimenti utili

Come controllare se la marmellata è pronta?

Per accertarvi che la marmellata di cipolle abbia acquisito la giusta densità e non sia più eccessivamente acquosa, prelevatene un cucchiaino dalla pentola e mettetelo su un piattino. Se inclinando il piattino la marmellata rimane compatta e non scivola giù significa che è pronta. Dunque, potete spegnere il fuoco e trasferirla nei vasetti di vetro.

Come conservarla?

Come è bene fare per tutte le marmellate, le confetture e le altre conserve, per conservare in maniera ottimale anche la marmellata di cipolle, dovete aver cura di porre i vasetti in un luogo fresco, asciutto e, preferibilmente, buio.

In questo modo la vostra marmellata si conserverà perfettamente per molto tempo (anche 12 mesi), mantenendo intatti il profumo ed il sapore intensi che la caratterizzano. Una volta aperto il barattolo, conservate la marmellata in frigorifero e consumatela entro alcuni giorni.

Una variante liquorosa

Se gradite dare alla vostra marmellata di cipolle una nota liquorosa, nella preparazione aggiungete agli altri ingredienti anche un bicchierino di cognac o brandy.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons