Risotto al vino rosso: la ricetta

risotto vino rossoIl risotto al vino rosso è un primo piatto molto semplice ma, se preparato con un vino di qualità, può risultare una pietanza davvero molto raffinata.

In effetti il gusto del riso è dato, in primo luogo, proprio dalla caratteristica del vino. Il sapore, quindi, potete deciderlo voi in base alla scelta che farete.

Se volete stupire i vostri amici con un primo piatto semplice ma raffinato, preparate questo piatto che è sicuramente anche molto scenografico.

Ingredienti

  • 250 g di riso Arborio;
  • 40 g di burro;
  • 1 cipolla piccola;
  • 50 g di parmigiano grattugiato;
  • Pepe;
  • Un bicchiere di vino rosso.

Per il brodo vegetale

  • 1 carota;
  • Una zucchina;
  • Un pugno di spinaci;
  • 1 litro di acqua;
  • Una cipolla;
  • Una costa di sedano;
  • Una patata;
  • Un pizzico di sale.

Preparazione

Iniziare preparando il brodo vegetale che servirà per la cottura del riso. Lavate accuratamente tutte le verdure e, dopo averle pulite, mettetele in una grossa pentola coperte di acqua. Aggiungete il sale.


Lasciate bollire fino a quando, inserendo una forchetta nella cipolla, essa risulterà morbida anche all’interno. La prove cottura viene fatta con la cipolla perché è l’ingrediente che cuoce con maggior tempo.

Con un colino, filtrate il brodo tanto da lasciare solo il liquido e mettete da parte le verdure. Potete utilizzarle condite con un filo d’olio come ottimo contorno. Mettete il brodo sul fornello acceso a fiamma bassissima per tenerlo caldo durante la cottura del riso.

Sbucciate la cipolla e tritatela molto finemente. Mettetela in una pentola insieme al burro. A fiamma molto bassa, lasciatela imbiondire, poi versate il riso. Fatelo tostate dappertutto, poi aggiungete il bicchiere di vino rosso.

Coprite la pentola e lasciate che il vino sfumi completamente. A questo punto cominciate a versare, un mestolo per volta, il brodo bollente aspettando sempre che evapori prima di versarne ancora. Prima di aggiungere altro liquido, accertatevi che il riso non sia cotto.

Appena raggiunto il grado di cottura giusto, spegnete la fiamma e aggiungete il parmigiano grattugiato. Mantecate energicamente. Servire il risotto al vino rosso ben caldo, ancora fumante, guarnito con qualche rametto di rosmarino.

Accompagnare il vino a questo piatto non è molto facile: vi consigliamo di scegliere qualcosa di poco acido e non troppo corposo, dato che il riso, di per sé, è un piatto, almeno in questa circostanza, molto delicato.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons