5 modi per cucinare le castagne

cuocere e preparare castagneSe si parla di autunno non si può non parlare di castagne. Farina, torte, creme, ripieni e persino infusi e decotti. Sono molti gli utilizzi di questo frutto dalle ottime proprietà nutritive.

Sebbene possano essere mangiate anche crude, solitamente le castagne vengono consumate previa cottura.

Castagne: 5 modi per cuocerle

Caldarroste in padella

Scegliete castagne di medie dimensioni e praticate un’incisione sulla buccia di ognuna, in modo che non scoppino durante la cottura.

Ponetele nell’apposita padella bucherellata, leggermente distanziate l’una dall’altra e con il lato piatto rivolto verso il basso.


Fatele cuocere a fuoco medio per 15 minuti circa.

Le caldarroste sono pronte quando la buccia appare annerita in alcuni punti  e, dall’incisione praticata, si intravede che la polpa ha assunto un colore giallo.

Durante la cottura abbiate cura di girarle di tanto in tanto per far sì che si arrostiscano in maniera uniforme.

Caldarroste al forno

Lavate la buccia delle castagne sotto acqua corrente.

Ponetele in un recipiente pieno d’acqua e, dopo averle lasciate in ammollo per almeno mezz’ora, scolatele.

Praticate un’incisione sulla buccia (come nel metodo precedente).

Distribuitele su una teglia ricoperta con carta forno ed infornatele in forno preriscaldato a 220° circa.

Lasciatele cuocere per circa 20 minuti, girandole di tanto in tanto per garantire una cottura ottimale.

Per entrambi i metodi di arrostitura, dopo averle tolte dalla padella o dal forno, ponete le caldarroste in un contenitore traspirante o in una busta di carta per farle raffreddare qualche minuto.

Sbucciatele e gustatele quando sono ancora tiepide: non solo sarà più facile eliminare la buccia e la pellicina, ma risulteranno anche più buone!

Castagne cotte in microonde

Lavate le castagne con la buccia, come descritto nel metodo precedente, e ponetele in una terrina colma di acqua, dove le lascerete in ammollo qualche minuto.

Scolatele ma lasciatele leggermente umide (così rimarranno più morbide).

Ponete le castagne in un contenitore che possa andare in microonde e fatele cuocere per 4-6 minuti (a seconda delle loro dimensioni) ad una potenza di circa 750 W.

Anche in questo caso, dopo averle lasciate raffreddare alcuni minuti, procedete a sbucciarle e gustarle quando sono ancora tiepide.

Castagne lessate

Lavate le castagne sotto l’acqua corrente e, poi, praticate un’incisione sulla buccia: questo farà sì che durante la cottura la polpa si ammorbidisca più facilmente.

Mettete le castagne in una pentola e riempite questa di acqua, in modo da ricoprire completamente le castagne.

Fate scaldare l’acqua e lasciate bollire per almeno 30 minuti (se le castagne sono molto grandi saranno necessari 40 minuti o più).

Scolatele ed asciugatele con un panno.

Sbucciatele quando sono ancora tiepide e gustatele.

Castagne al vapore

Dopo averle precedentemente lavate con acqua fredda, praticate un taglio sulla buccia delle castagne.

Mettete sul fuoco una pentola contenente circa 200-250 ml di acqua e portatela a bollore.

A questo punto inserite nella pentola l’apposito cestello, in cui avete sistemato le castagne.

Lasciate bollire dai 15 ai 25 minuti, a seconda della grandezza delle castagne stesse.

Terminata la cottura, scolatele e, dopo averle lasciate raffreddare finché non saranno tiepide, sbucciatele.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons