5 Pranzi di Natale in giro per il mondo

Pranzo di Natale nel mondo

Festeggiare il Natale con un pranzo molto particolare è un’usanza tipica di tutti i paesi che celebrano questa festività.

Nel pranzo del 25 dicembre si dà sempre spazio all’inventiva con piatti elaborati, sempre nel pieno rispetto delle tradizioni del luogo.

Vi proponiamo ora cinque pranzi di Natale molto differenti tra loro, partendo dalla nostra penisola con le usanze meridionali e settentrionali fino a giungere alla lontana Australia.


Italia meridionale

Antipasti

Gli antipasti più usati al sud Italia nel pranzo di Natale sono la mozzarella di bufala campana, salsicce sardealici e olive, come quelle caratteristiche di Gaeta.

Anche peperoni e melanzane grigliate vengono spesso proposti come portata di apertura.

Primi piatti

La vasta scelta di primi piatti per il Natale meridionale si apre con i raschiatelli al ragù di carne, pasta fresca di origini lucane ma molto usata anche in Puglia.

Passando a zuppe e minestre, troviamo un tipico minestrone di verdure calabrese aromatizzato con spezie e immancabile peperoncino. Il Molise propone invece un’ottima zuppa con i cardi.

Se in Sardegna si usano speciali ravioli con pecorino e bietola, chiamati culurgiones de casu, in Sicilia rispondono con la pasta con le sarde.

Salendo verso il centro Italia, spiccano i maccheroni allo stoccafisso marchigiani e i cappelletti in brodo laziali.

Secondi piatti

Al contrario del cenone della vigilia in cui si usano portate a base di pesce, il pranzo di Natale al sud Italia vede la carne come assoluta protagonista.

Tacchino, cappone arrosto e agnello al forno sono secondi piatti molto usati al sud.

Contorni

Contorni tipici sono carciofi ben conditi e broccoli ripassati in padella con abbondante peperoncino, soprattutto in Calabria dove il piccante è di casa.

Culurgiones de casu

Italia settentrionale

Antipasti

I salumi dominano la scena tra gli antipasti del pranzo di Natale al nord. Salsiccia luganega veneta, culatello di Parma e salame Milano sono soltanto alcuni dei principali prodotti settentrionali di questo genere.

Primi piatti

Partendo dall’alto, per il pranzo di Natale in Valle d’Aosta e regioni limitrofe è d’obbligo la polenta. Si prosegue con i canederli del Trentino, agnolotti di carne piemontesi e tortelli di zucca lombardi.

In Emilia-Romagna c’è imbarazzo nella scelta tra tortellini, lasagna e tagliatelle al ragù di carne.

In Abruzzo si prepara invece Le Virtù, piatto unico che consiste in un minestrone con pasta, carne, legumi e verdure.

Secondi piatti

Partiamo ancora dalla Valle d’Aosta, che come secondo natalizio propone la Carbonata valdostana, carne di manzo cotta con il vino.

A Modena c’è il tipico cotechino, mentre in Veneto si usa il pesce con l’unione tra polenta e baccalà.

Chiudiamo con gli stecchi fritti della Liguria, speciali spiedini a base di interiora di pollo.

Tortellini in brodo a Natale

Gran Bretagna

Antipasti

L’antipasto di Natale in stile inglese si apre con cipolle rosse arrostite e ripiene di carne e un tortino con polpa di granchio e avocado. Molto utilizzati sono anche crostini di pane aromatizzati al limone.

Piatti vari

Sulle tavole britanniche, per il pranzo natalizio sono varie le portate a base di carne come zuppe di carne tritata, salsicce al bacon, pollo arrosto e tacchino arrosto con salsa di mirtilli.

Dolci

Così come in Italia mangiamo ovunque panettone, pandoro e torrone, anche la cucina inglese propone dolci molto particolari per il periodo natalizio.

Citiamo subito la Christmas Cake, tipica torta al cioccolato ricoperta da una glassa bianca, sempre presente sulle tavole britanniche nel giorno di Natale.

Si prosegue con un’altra speciale torta “ubriaca” al cioccolato con ciliegie, composta in buona dose da liquore come si può notare dal nome.

Infine, un dolce a cui i britannici tengono molto è il Christmas Pudding, budino al cioccolato ripieno di frutta secca.

Christmas Cake

Finlandia

Dopo la caratteristica sauna in famiglia della vigilia di Natale, non meno particolare è il pranzo finlandese del 25 dicembre.

In Finlandia non esistono antipasti, primi, secondi e contorni. Tutte le portate vengono allestite in una tavola unica, separata dal tavolo dove si mangia. Il pranzo tipico di Natale si svolge infatti a buffet.

All’inizio del pranzo, tutti i componenti della famiglia si mettono in fila indiana, prendono a turno ciò che desiderano e tornano a sedersi al tavolo principale.

Buffet finlandese

Nel buffet natalizio non può certo mancare il prosciutto di Natale, cotto arrosto e servito con piselli, così come il tortino di riso alle mandorle.

Nella zona dedicata ai dolci trovano sempre posto le stelle di Natale, biscottini di pasta sfoglia con marmellata.

Buffet per Natale in Finlandia

Australia

Antipasti

Il pranzo di Natale australiano propone come antipasto principale i capperi in salsa tartara, composta da una base di maionese con capperi, cetrioli e cipolla.

Come antipasti a base di pesce, in Australia usano molto le ostriche e insalata verde con salmone.

Piatto unico

Un caratteristico piatto australiano natalizio è quello delle pinwheels, ossia girandole, che consistono in rotoli di pasta ripieni di formaggi, carne di maiale e verdure.

Dolci

Dolci come torte gelato e semifreddi spopolano tra gli australiani.

Se da noi è impensabile mangiare gelato a dicembre non è così in Australia, dove il periodo natalizio cade in piena estate. E’ per questo che molti amano consumare il pranzo di Natale in località marittime o comunque all’aria aperta.

Pinwheels australiane

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons