Angus: tutto su una delle migliori razze bovine del mondo

angus-bovino-carniLe razze bovine classificate come razze da carne sono numerose, ma una delle più note ed antiche è l’Angus, la cui carne è considerata un prodotto pregiato.

Angus: un bovino dalle carni pregiate

Le origini dell’Angus

L’Angus, chiamato anche Aberdeen Angus, è una razza bovina da carne originaria del nord-est della Scozia e, in particolare, delle contee di Aberdeen e Angus.

Nel XIX secolo alcuni allevatori scozzesi riconobbero la straordinaria qualità delle carni di questi bovini, caratterizzati per lo più da mantello nero e assenza di corna, e cominciarono a selezionarli ed allevarli.

La diffusione dell’Angus

La fertilità e longevità dell’Angus, la sua adattabilità al pascolo e la sua resistenza a malattie e intemperie hanno consentito che questo bovino, tra il XIX e il XX secolo, si diffondesse nel mondo.


Oggi sono presenti allevamenti di Angus non solo in Paesi europei, come Regno Unito, Irlanda e Portogallo, ma anche in Nuova Zelanda e nel continente americano, dagli Stati Uniti al Canada all’Argentina.

Sebbene originariamente tutti gli esemplari di Angus avessero il mantello nero, nel tempo si è venuta a creare anche una razza di Angus dal manto rosso, definita Red Angus. Dal punto di vista della qualità delle carni, però, tra le due categorie di Angus non ci sono sostanziali differenze.

Le caratteristiche fisiche dell’Angus

L’Angus è un bovino privo di corna, con il manto a pelo raso e la pelle morbida ed elastica.

Nonostante la sua statura piuttosto bassa, questo bovino è caratterizzato da un peso elevato, che per un esemplare femmina può raggiungere i 750 kg e per un esemplare maschio anche i 1100 kg.

La sua testa leggera e l’ossatura fine ne rendono agevole la macellazione. Inoltre, l’Angus presenta un tronco compatto ed arrotondato ed un notevole sviluppo della massa muscolare intorno alle cosce.

Le carni di Angus

La carne di questo bovino è riconosciuta come una delle migliori al mondo per sapore e tenerezza e ciò è dovuto all’infiltrazione naturale del grasso, detta marezzatura, nelle masse muscolari dell’animale. Le sottili venature di grasso, che si sciolgono durante la cottura, conferiscono alla carne un sapore unico.

I tagli presi dalla parte anteriore o da quella posteriore dell’Angus hanno carni un po’ meno tenere dei tagli presi dalla parte centrale dell’animale. La ragione di questo è che nel primo caso la carne proviene da muscoli molto sollecitati e usati, nel secondo, invece, si tratta di muscoli spesso rilassati e in sospensione.

Come cucinare la carne dell’Angus?

La carne di questo animale può essere cucinata in modi diversi ed utilizzata per varie preparazioni.

I più comuni metodi di cottura di questa carne sono l’arrostitura e la cottura alla griglia, ma l’Angus si presta anche ad essere bollito, stufato o cotto in padella.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons