Loading...

Arancini siciliani: la ricetta tradizionale

pastaaranciniQuesta piccola palla di riso allo zafferano ripiena di ragù è una deliziosa leccornia che fa felice tutti i palati. Gli arancini non sono altro che un piccolo timballetto di riso, impanato e fritto fino a diventare croccante in superficie e con un cuore morbido e gustoso.

Una ricetta siciliana realizzata in tutta Italia, spesso preparata come cibo da strada soprattutto nei caratteristici vicoli napoletani. Ecco la ricetta.

Ingredienti

  • 250 g di sugo di carne macinata molto ristretto;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • Una manciata di sale;
  • 250 g di piselli in scatola;
  • 450 g di riso a chicco allungato;
  • 1 bustina di zafferano;
  • Una manciata di sale;
  • 1,300 litro di acqua fredda;
  • 800 g di caciocavallo grattugiato;
  • 1 litro di olio di semi di girasole;
  • 200 g di farina;
  • 500 ml di acqua;
  • 250 g di pangrattato.

Preparazione

Versiamo in una pentola il riso e lo zafferano e aggiungiamo l’acqua. Uniamo una manciata di sale, copriamo la pentola e lasciamolo cuocere per il tempo indicato sulla confezione, poi spegniamo la fiamma e lasciamo che i chicchi assorbano tutta l’acqua di cottura.

In una padella versiamo i piselli e l’olio e lasciamoli cuocere fino a quando non saranno morbidi, poi uniamoli al sugo mescolando per bene.


Aspettiamo che il riso sia freddo, poi iniziamo a realizzare gli arancini disponendo un quantitativo di riso sul palmo della mano schiacciandolo fino ad ottenere un cerchio di circa 1 centimetro di spessore. Al centro posizioniamo un cucchiaio di sugo ristretto, quindi richiudiamo e formiamo una palla che adageremo su un vassoio.

Ora prepariamo la pastella versando la farina in una ciotola insieme ad un bicchiere di acqua. Mescoliamo con energia per evitare che si formino dei grumi. Mettiamo il pane macinato in una ciotola e l’olio di semi in una pentola e facciamolo riscaldare.

Appena pronto, affoghiamo gli arancini nella pastella e subito dopo ricopriamoli con il pane macinato. Ora possiamo tuffarli nell’olio caldo e aspettare che diventino dorati in superficie.

Togliamoli dall’olio e mettiamoli a scolare su un piatto ricoperto di carta assorbente. Serviamo gli arancini quando sono ancora molto caldi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons