Arrosto di tacchino al latte: la ricetta

arrosto tacchino latteOggi vi presentiamo una ricetta che è tra le preferite della nostra redazione. Questa è la ricetta di un ottimo secondo piatto di carne molto semplice e delicato: l’arrosto di tacchino al latte è infatti una pietanza che bene si accompagna a un purè di patate o a dei pisellini dolci stufati.

Di seguito troverete la ricetta per prepararlo con pochissime difficoltà.

Ingredienti

  • 1 fesa di tacchino;
  • 1 cipolla;
  • 700 ml di latte;
  • 1 manciata di sale;
  • 1 pizzico di pepe;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 4 foglie di salvia;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 1 bicchiere di vino.

Preparazione

Partite legando la fesa di tacchino con uno spago da cucina, in modo che non si sfaldi durante la cottura e tenerla ben stretta.

Si parte legando la fesa lungo tutto il perimetro, fate un nodo all’estremità poi fate un altro giro lungo tutto il perimetro ma dal lato opposto. A questo punto cominciate a girare con lo spago lungo la circonferenza della fesa fermando lo spago, ad ogni giro, con un cappio.


Procedete in questo modo fino alla fine del petto di tacchino.

In una pentola abbastanza larga da contenere la fesa intera, versateci l’olio. Sbucciate e sminuzzate la cipolla molto finemente. Inserite anch’essa nella pentola insieme all’olio e fatela rosolare a fiamma molto bassa. Appena sarà leggermente dorata, aggiungete la fesa di tacchino e lasciatela rosolare dappertutto continuando a girarla su tutti  i lati.

Sfumate con il bicchiere di vino e, con la pentola chiusa da un coperchio, fatelo evaporare completamente. Appena il liquido si sarà asciugato aggiungete il latte, il rametto di rosmarino e le foglie di salvia. Salate e unite un pizzico di pepe. Coprite la pentola e lasciate cuocere la fesa di tacchino ancora per 1 ora o fino a quando il latte si sarà addensato e formerà una cremina densa ma non troppo ristretta.

Il tacchino deve cuocere a fiamma moderata per evitare che il latte, vicino alle pareti della pentola, possa bruciare.

Appena cotto, lasciate raffreddare l’arrosto per 2 ore. Togliete lo spago dalla fesa e fatelo a fettine sottili secondo il vostro gusto. Al momento di servirlo in tavola, riscaldate il sughetto di cottura e versatelo sulle fettine di fesa.

Buon appetito e come al solito condividete i vostri risultati e i vostri successi culinari con noi sulla nostra pagina Facebook o sulla nostra sezione commenti.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons