Carne di Asino: come si cucina?

carne asinoLa carne di asino è consumata soprattutto nell’Italia settentrionale dove, la tradizione culinaria, ancora oggi offre piatti cucinati con questo alimento.

Molto simile a quella del cavallo, la carne di asino è ritenuta poco pregiata certamente perché anticamente gli asini venivano macellati da vecchi, dopo anni ed anni di duro lavoro.

Ma oggi non è più così: gli asini, come i cavalli, vengono allevati solo per il consumo alimentare e per questo vengono macellati in giovane età.

La sua carne è di colore rosso vivo ed è quasi totalmente priva di grasso.


Ma come si cucina l’asino? Eccovi alcune gustose ricette.

Spezzatino in umido

Ingredienti:

  • 500 g di carne di asino;
  • 1 cipolla;
  • 1 costa di sedano;
  • 1 carota;
  • 2 spicchi di aglio;
  • Farina per infarinare;
  • 1/2 bicchiere di olio;
  • 60 g di burro;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • 50 ml di passata di pomodoro.

Preparazione:

In una pentola antiaderente mettete l’olio ed il burro a scaldare sul fuoco. Aggiungete la cipolla e lasciatela appassire.

Infarinate bene bene lo spezzatino di carne e mettetelo a rosolare nella pentola, girandola ogni tanto per fare rosolare bene da tulle le parti.

Sfumare con il bicchiere di vino. Lasciare evaporare per qualche minuto.

Aggiungere la passata di pomodoro e infine il sedano, la carota e l’aglio tagliati molto finemente.

Lasciare cuocere per circa 2 ore a fuoco molto lento. Servitelo accompagnato dalla polenta.

Brasato di asino

Ingredienti:

  • Polpa di asino taglio reale;
  • 100 g di pancetta;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 2 cipolle;
  • 2 carote;
  • Un po’ di farina per infarinare la carne;
  • 50 g di burro;
  • 2 cucchiai di olio;
  • 2 foglie di salvia;
  • 2 foglie di alloro;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1 litro di vino rosso;
  • Brodo per la cottura.

Preparazione:

Cominciate a preparare la marinatura della carne mettendo in un tegame il vino rosso, una cipolla tagliata a tocchetti, uno spicchio d’aglio, qualche foglia di alloro, un rametto di rosmarino e una carota.

Ricoprire tutta la carne di liquido e lasciare marinare per 8 ore dentro al frigorifero.

Trascorso il tempo di marinatura, riprendete il pezzo di carne e legatelo con uno spago tutto intorno, ben stretto.

Prendete una casseruola e metteteci il burro, l’olio e la pancetta, accendete il fornello e lasciatela soffriggere. Infarinate il pezzo di carne, mettetelo nel burro e olio e lasciatelo rosolare da tutti i lati.

Sfumatelo con un po’ di vino rosso e lasciate evaporare.

Versatevi il brodo e aggiungete una cipolla tritata, una carota, uno spicchio di aglio, una fogliolina di salvia, una di alloro e una carota.

Chiudere la pentola con un coperchio e lasciare cuocere a fuoco basso per almeno 3 ore.

A cottura ultimata, tagliate a fette il pezzo di carne e versateci sopra l’intingolo di cottura precedentemente filtrato.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons