Come conservare i Finferli

finferliI finferli sono tra i funghi più buoni (e meno famosi) che il nostro paese può offrire. Si tratta di funghi dal sapore decisamente intenso, che qualcuno potrebbe avere anche interesse a conservare, per consumarli durante quei mesi nei quali non si riesce a trovare il prodotto fresco.

Vediamo insieme come conservare i finferli, in una guida che può essere applicata anche a tutti gli altri funghi, fatta eccezione per i chiodini (che hanno modalità di conservazione piuttosto particolari e devono essere dunque trattati a parte).

La conservazione in congelatore

Una delle modalità migliori per conservare i fingerli è sicuramente quella in congelatore. Possiamo procedere in due modi. O conservare il prodotto fresco (se pensiamo poi di cuocerlo alla piastra o alla griglia), avendo semplicemente cura di pulirlo per bene prima di congelarlo, oppure possiamo metterlo in congelatore dopo averlo scottato per 2 minuti in acqua.

In entrambi i casi sarà utile disporre i nostri funghi finferli su un vassoio a buona distanza l’uno dall’altro, per poi trasferirli in un sacchetto da congelatore una volta che si saranno seccati per bene.


La conservazione sott’olio

I finferli sono funghi ottimi anche da preparare sott’olio. Vediamo insieme come fare.

Gli ingredienti

Per mettere in vasetto i nostri finferli avremo bisogno di:

  • Olio extravergine d’oliva
  • Aglio;
  • Vasetti di vetro con tappo in metallo.

Anche qui la procedura è molto semplice. Olio nella padella, uno spicchio d’aglio e via i finferli tagliati a pezzetti. Facciamo saltare per 5 minuti, per poi metterli in un vasetto precedentemente sterilizzato. Copriamo d’olio, chiudiamo con un tappo e facciamo bollire il vasetto ben chiuso immerso nell’acqua, per almeno 45 minuti.

Si tratta di una procedura piuttosto sicura, che vi permetterà di conservare i funghi fino a 3 mesi senza problemi. Abbiate solo l’accortezza di ricoprire sempre i finferli d’olio dopo averli presi dal vasetto, pena il comparire di muffe e simili.

Procedura valida per tanti funghi

Le procedure qui descritte possono essere utilizzate senza problemi per altri tipi di funghi, fatta eccezione per i chiodini. Al freddo estremo i chiodini infatti sviluppano un gel tossico che li rende non commestibili. Per quanto riguarda invece gli altri funghi, potremo utilizzare queste procedure senza alcun tipo di problema.

Buon appetito! E se dovesse avere qualche tipo di problema con queste preparazioni, non esitate a contattarci su Facebook o via commenti: il nostro staff sarà ben lieto di aiutarvi.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons