Come conservare il basilico fresco

basilico da conservareIl basilico, ed è il nome greco stesso a dircelo, è l’autentico re della cucina. Si tratta di un’erba dall’aroma inconfondibile che, però soprattutto in certe zone d’Italia, è difficilissimo da trovare in alcuni periodi dell’anno.

Quando ne troviamo di buona qualità, è assolutamente necessario farne scorta. Ma una volta comprata una buona quantità, come possiamo conservarla? Vediamo insieme tutti i metodi di conservazione di questa erba, preziosissima per gli chef provetti e non.

In frigorifero

Il basilico è una pianta che non ama il freddo. Tende ad ossidarsi se bagnata e poi messa in frigo, motivo per il quale, nel caso in cui volessimo conservarla per pochissimi giorni dovremo procedere come segue: laviamo e asciughiamo benissimo le foglie, senza far rimanere alcuna umidità. Una volta asciutto, chiudiamolo in una bustina ermetica e mettiamolo nel riparto dedicato alle verdure.

Il metodo di conservazione migliore? In vaso

Il basilico fresco può riprendere vita se messo in un vaso con sufficiente acqua. Si tratta del miglior metodo di conservazione: facciamo arrivare i gambi a contatto con l’acqua e teniamolo in un vaso, possibilmente esposto al sole. Così riuscirà a mantenersi anche per una settimana e sarà sempre freschissimo per il consumo.


In congelatore

Nel caso in cui la scorta che avete fatto di basilico sia grande, dovrete procedere per forza di cose a conservare la vostra erba in congelatore. Per farlo dovrete:

  • Lavare bene le foglie, rimuovere i gambi e far asciugare il tutto su un foglio di carta assorbente.
  • Una volta che sarà completamente asciutto dovremo metterlo su una teglia in plastica e metterlo con le foglie a buona distanza, per evitare che si attacchino l’una all’altra.
  • Una volta che le foglie saranno già congelate, potremo trasferirle in un sacchetto da congelatore.

Conservarlo in pesto

Possiamo anche preparare un pesto col basilico senza utilizzare noci, pinoli e aglio. Tagliamolo a listarelle, mettiamolo in olio extravergine di oliva e conserviamolo in un barattolo di vetro. Così potrà conservarsi, prima di ossidarsi, per qualche giorno.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons