Come cucinare gli spinaci al meglio

scelta e cottura spinaciGli spinaci, in Italia come in altri Paesi, hanno un largo impiego in cucina, dagli antipasti, ai primi piatti, ai contorni.

Decidere di preparare un piatto a base di spinaci è una scelta ottima  per il nostro benessere, date le proprietà benefiche di questo ortaggio a foglia verde.

E’ un’ottima cosa anche per il portafoglio, considerato che degli spinaci, già di per sé economici, si scarta una parte minima.

Cosa bisogna sapere prima di acquistarli? E come cucinarli?


Guida all’acquisto degli spinaci

Gli spinaci freschi sfusi si possono comprare sia al supermercato sia dal fruttivendolo. Prima di passare alla cottura, una volta eliminata la parte dura dei gambi bisogna lavare accuratamente le foglie, cambiando più volte l’acqua, sempre fredda.

Gli spinaci freschi in busta si acquistano al supermercato. Di solito sono già lavati e privi delle parti di scarto, ma è bene sciacquarli ugualmente una volta per eliminare eventuali residui di terra.

Sia nel caso degli spinaci sfusi sia in quello degli spinaci in busta, bisogna prestare attenzione al colore delle foglie: non devono essere giallognole, ma di un bel verde acceso, e non devono presentare macchie.

Gli spinaci surgelati si trovano al supermercato, confezionati in buste. Di solito porzionati a cubetti, prima di cucinarli è bene decongelarli (a temperatura ambiente, nel forno a microonde, a vapore o immergendoli qualche minuto in acqua bollente salata).

Diversi modi di cucinare gli spinaci

Bollitura

Presa una casseruola, riempitela di acqua salata (meglio se si utilizza l’acqua dell’ultimo lavaggio degli spinaci) che porterete a bollore. Buttatevi dentro gli spinaci e lasciateli cuocere per 5-6 minuti (8-10 minuti se usate spinaci ancora surgelati). Quindi, scolateli ed immergeteli in un recipiente colmo di acqua ghiacciata, così che non perdano il loro verde intenso.

Cottura al vapore

Utilizzando la pentola a pressione fate cuocere gli spinaci grazie al vapore dell’acqua bollente. Questo metodo di cottura è preferibile al precedente perché permette di mantenere intatte le proprietà nutritive delle verdure.

Una volta cotti, in acqua o a vapore, potete insaporire gli spinaci con olio e sale e consumarli come contorno, oppure impiegarli, conditi o no, come ingrediente di piatti più elaborati (sformati, zuppe, risotti…).

Cottura in padella

Cospargete uniformemente una padella con olio extravergine di oliva o una noce di burro. Quando l’olio sarà caldo, o il burro sarà fuso, fate rosolare uno spicchio d’aglio tagliato a fette e, quindi, aggiungete gli spinaci.

Insaporite con sale e, a piacere, con pepe e un pizzico di noce moscata. Lasciate cuocere le verdure per circa 5 minuti, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. A fine cottura, volendo, cospargeteli con parmigiano grattugiato.

Gli spinaci più teneri possono essere consumati anche crudi, per la preparazione di gustose insalate.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons