Come fare la Marmellata di Albicocche in Casa

marmellata albicoccheLa marmellata o confettura di albicocche è forse una delle più buone. Il gusto leggermente acidulo (seppur dolcissimo) di questi frutti si sposa alla perfezione con questo tipo di preparazione.

Oggi vi proponiamo la ricetta più originale, quella della nonna per intenderci, che ci riporta a tempi ormai andati, ma che potremo andare a ricordare proprio con la nostra confettura.

Vediamo insieme come prepararla.

Gli ingredienti

Per preparare la nostra confettura di albicocche avremo bisogno di:


  • 1 kg di albicocche;
  • Il succo di un limone fresco;
  • 250 grammi di zucchero.

Si tratta ovviamente di proporzioni fisse, che potrete aumentare a vostro piacimento, tenendo fisso il rapporto di 4 parti di albicocche, 1 di zucchero e 1 limone fresco.

Una volta che avremo in casa i nostri ingredienti, avanti con la preparazione.

La preparazione vera e propria

  1. Preparare la marmellata di albicocche non è affatto difficile.
  2. Cominciamo con l’aprire le albicocche e dopo aver tolto il nocciolo interno, tagliamole a spicchi, della grandezza di quelli di un limone.
  3. Successivamente aggiungete lo zucchero alle albicocche, poi il succo del limone passato attraverso il setaccio, per evitare che dei semi finiscano nella preparazione.
  4. Mescoliamo per bene, poi chiudiamo la ciotola con un po’ di pellicola trasparente e mettiamo a macerare per almeno 12 ore.
  5. Dopo aver fatto macerare, trasferiamo il nostro composto in una pentola e facciamo cuocere a fuoco basso, fino a portare ad ebollizione.
  6. La frutta inizierà a diventare poltiglia, continuiamo a cuocere per 30 minuti e facciamo il celebre test del piattino per capire se la confettura è pronta o no.
  7. Mettiamo un cucchiaino di marmellata su un piatto, aspettiamo che si raffreddi e, nel caso in cui la marmellata rimanga attaccata sul piatto anche se capovolta, vorrà dire che la marmellata è finalmente pronta.
  8. Mettiamola nel vasetto, capovolgiamola per creare il sottovuoto e, se dovessimo avere bisogno di una lunga conservazione, facciamo bollire il tutto in un canovaccio immerso in acqua bollente.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons