Come fare le Panelle Siciliane: la Ricetta

panelleLe panelle siciliane sono delle frittelle fatte con farina di ceci e servite dentro un panino ricoperto di semi di sesamo.

E’ tradizionalmente un cibo da gustare in strada, dove le antiche friggitorie le servono calde a tutte le ore.

Prepararle è molto semplice e si possono fare tranquillamente a casa con poco tempo e con ingredienti veramente semplici.

Ingredienti

  • 400 g di farina di ceci;
  • Prezzemolo tritato;
  • Sale;
  • Pepe;
  • 1 litro di acqua;
  • Olio di semi di arachidi.

Preparazione

In una pentola abbastanza capiente mettere l’acqua e aggiungere la farina di ceci poco per volta, girando energicamente con una frusta.  Aggiungere un pizzico di sale e uno di pepe e mescolare ancora.


Infine aggiungere abbondante prezzemolo finemente spezzettato e girare ancora molto attentamente per non fare formare i grumi.

A questo punto mettere la pentola sul fornello e cominciare a farla cuocere lentamente, a fiamma bassa.

Continuare a mescolare e procedere in questo modo fino a quando il composto si staccherà dalle pareti della pentola e risulterà molto denso e appiccicoso.

A questo punto il composto è pronto per cui versatelo in una tavola di legno precedentemente bagnata.

Stendere il composto fino a renderlo sottile con uno spessore massimo di 5 mm. A questo punto bisognerà incominciare a creare le panelle della forma che più piace. Alcuni preferiscono che la loro forma sia tonda, altri ritagliano dei piccoli rettangoli.

Prima della frittura controllare che nelle panelle non si siano formate delle bolle altrimenti, quando verranno fritte, si sfalderanno totalmente.

Adesso procedere con la frittura. Mettere abbondante olio di semi di arachidi in una pentola larga e farci scendere le panelle. Dorare da una parte e poi dall’altra e pi metterle a scolare su della carta assorbente.

Consigli pratici

Una signora palermitana tempo fa mi ha dato un consiglio con cui mi diceva che il composto appena cotto può essere messo dentro uno stampo per plumcake e lasciato raffreddare per tutta la notte.

Il mattino seguente non dovrete far altro che tagliare a fette il panetto ottenuto e friggerlo in abbondante olio di arachidi.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons