Come non far attaccare la pasta fresca in attesa di cuocerla?

non far attaccare pasta fatta in casaChe si tratti di lasagne, fettuccine, paste ripiene o di qualunque altro formato di pasta fresca, per una resa ottimale del vostro piatto è molto importante che dopo il taglio, e in attesa della cottura, abbiate cura di non farle attaccare tra loro né al piano sul quale le ponete.

Vediamo insieme quali sono i pochi ma importanti accorgimenti che dovete avere per non fare attaccare la pasta fresca.

Pasta fresca: i consigli per non farla attaccare

Poiché la ragione per cui la pasta fresca tende ad attaccarsi sta nell’umidità della pasta stessa, per evitare questo spiacevole inconveniente non bisogna fare altro che rendere la pasta il più possibile asciutta e, di conseguenza, poco appiccicosa.

Quale ingrediente migliore per assorbire l’umidità se non la farina? Proprio cospargendone la superficie con della farina, infatti, farete perdere alla pasta fresca gran parte della sua umidità, fattore che la rende piuttosto vischiosa e, quindi, propensa ad attaccarsi.


Ecco quali sono le farine più indicate tra cui scegliere e come usarle a questo scopo.

Usare una farina adatta

Sfarinati di grano duro

La semola di grano duro, che si ottiene dalla prima macinazione dei chicchi di grano duro, è caratterizzata da una grana molto grossolana.

La semola rimacinata, invece, viene ricavata dalla seconda macinazione del grano duro e, benché non molto dissimile dalla semplice semola, si distingue da essa perché possiede una grana un po’ più fine.

Rispetto agli sfarinati ottenuti dalla macinazione del grano tenero, la semola e la semola rimacinata di grano duro sono caratterizzate da un più elevato contenuto di proteine e da una maggiore frantumazione dei granuli di amido. Ciò spiega la ragione per cui sono in grado di assorbire una quantità di acqua maggiore e, di conseguenza, risultano particolarmente adatte per evitare che la pasta fresca, dopo il taglio, si attacchi.

Farine di riso

Solitamente la farina di riso viene estratta dal riso bianco ma, benché siano più rare, è possibile trovare in commercio anche la farina ricavata dalla macinazione dei chicchi di riso nero Venere e quella ricavata dai chicchi di riso integrale.

Le farine di riso, poiché possiedono elevate quantità di amidosono a basso contenuto di umidità, facilitano, come gli sfarinati di grano duro, l’asciugatura della pasta fresca.

Farine di grano tenero

Sebbene per evitare che la pasta fresca si attacchi sia preferibile scegliere una delle tipologie di farina di cui abbiamo parlato poco fa, nel caso non abbiate in casa e non possiate reperire nessuno di tali prodotti, potete anche utilizzare una farina ricavata dalla macinazione del grano tenero.

E’ importante, però, che scegliate una farina di grano tenero che possieda un alto valore di W, lettera che sta ad indicare la forza della farina: più una farina è forte, infatti, maggiore è la quantità di acqua che essa riesce ad assorbire e, quindi, la sua capacità di far asciugare la pasta fresca.

Come procedere nell’infarinatura

Preso un vassoio di cartone, cospargetene la superficie con la farina che avete deciso di utilizzare. Se non avete intenzione di congelare la vostra pasta fresca, invece che utilizzare il vassoio potete stendere su un piano un canovaccio pulito, spolverato anch’esso con la farina.

Prendete in mano una piccola quantità della pasta che avete preparato e fatela rotolare nel vassoio, in modo da infarinarla in maniera uniforme. Se avete preparato tagliatelle, fettuccine o altre tipologie di pasta lunga, potete decidere di disporle sul vassoio stese o in nidi.

Quindi, coprite la pasta sul vassoio o sul canovaccio con un altro canovaccio o con della pellicola trasparente e riponete il tutto in frigorifero o, nel caso vogliate conservare la pasta per un periodo più lungo, in congelatore.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons