Come preparare l’insalata di calamari

ricetta insalata calamari e variantiL’insalata di calamari è un piatto fresco e leggero, perfetto come gustoso antipasto estivo.

Preparare questa insalata è molto semplice e veloce e, per ottenere un risultato eccellente, sono sufficienti davvero pochi accorgimenti.

La ricetta base dell’insalata di calamari

Ingredienti (per 4 persone)

  • 4 calamari
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • succo di ½ limone
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • sale

Procedimento

Mettete sul fuoco una casseruola piena d’acqua.

Mentre attendete che questa si scaldi sciacquate i calamari sotto acqua corrente fredda e puliteli con cura.


Quando l’acqua comincia a bollire salatela.

Quindi, tuffatevi i calamari e, dopo averli fatti cuocere per 8-10 minuti, scolateli. Per non rischiare che le carni dei vostri calamari diventino dure e gommose, il consiglio è quello di non protrarre la cottura oltre i 10 minuti.

In alternativa alla sbollentatura, potete anche decidere di cuocere i calamari in forno oppure su una griglia o piastra. Nel primo caso, non dovete fare altro che porre i molluschi in una pirofila da forno e lasciarli cuocere a una temperatura di 180°C per 10 minuti. Nel secondo caso, adagiateli sulla griglia o piastra ben calda e calcolate circa 5 minuti di cottura per ognuno dei due lati.

Qualunque sia il metodo che avete adottato per cuocere i calamari, quando questi sono cotti attendete che si intiepidiscano.

Quindi, tagliate il corpo di ogni calamaro ad anelli di circa 1 cm di spessore e ciascun tentacolo in 2-3 parti.

Dopo aver trasferito i calamari in un’insalatiera capiente, occupatevi del condimento. Aggiungete, dunque, l’olio extravergine di oliva, il succo di limone, una presa di sale fino, il prezzemolo tritato e lo spicchio d’aglio, tagliato a pezzetti.

Mescolate bene il tutto, così da distribuire il condimento in maniera uniforme tra i calamari.

Ponete l’insalata di calamari in frigorifero e tiratela fuori circa 30 minuti prima di servirla. In linea generale, comunque, è consigliabile lasciarla riposare in frigorifero per almeno 2-3 ore, affinché il condimento insaporisca per bene i molluschi.

Come arricchire l’insalata di calamari?

La ricetta base dell’insalata di calamari si presta a molte varianti e personalizzazioni. Ecco alcune delle più interessanti e gustose.

La variante con la verdura

Un’ottima idea è quella di accompagnare i calamari con delle verdure, che renderanno la vostra insalata ancora più fresca e tipicamente estiva.

Tra le verdure che più si prestano ad insaporire una buona insalata di calamari ci sono pomodorini, mais, sedano, finocchio, rapanello e carota, ma anche cipolla rossa, fagiolini, rucola o insalata mista.

La variante con la frutta

Se volete conferire alla vostra insalata di calamari un sapore particolare e davvero unico potete aggiungere della frutta agli ingredienti della ricetta base .

I frutti il cui sapore si sposa meglio con quello dei calamari sono l’arancia, il pompelmo, il mango, il ribes, l’ananas e il melograno, ma naturalmente potete dare spazio alla vostra fantasia e ai vostri gusti personali.

La variante molto nutriente

Come abbiamo detto all’inizio dell’articolo, solitamente l’insalata di calamari viene servita come antipasto.

Tuttavia, se arricchita con ingredienti che la rendano più nutriente e completa, questa insalata può trasformarsi in un ottimo piatto unico.

Ad esempio, potreste unire ai calamari delle patate, lesse o saltate in padella, una manciata di fagioli dall’occhio e dei crostini di pane e condire il tutto con panna acida.

 

 

 

 

 

 

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons