Come preparare il pesce finto

ricetta pesce fintoIl pesce finto è un piatto sfizioso e originale, perfetto sia come antipasto sia come seconda portata e, per via della sua forma simpatica, è apprezzato non soltanto dagli adulti ma anche dai più piccini.

Semplice da realizzare ma di grande effetto, il pesce finto è l’ideale per pranzi e cene in cui avete ospiti. Con questo piatto il figurone è praticamente assicurato!

Ecco utili indicazioni che vi aiuteranno a preparare il pesce finto, nonché alcuni spunti per decorarlo.

Pesce finto: la ricetta

La preparazione del pesce

Ingredienti (per 4-6 persone)

  • 240 g di tonno sott’olio
  • 650-680 g di patate a pasta bianca
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • 1 cucchiaino di aneto tritato
  • 1 cucchiaino di timo tritato
  • pepe bianco
  • scorza grattugiata di ½ limone
  • 6-8 capperi sotto sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • una noce di burro

Procedimento

Mettete sul fuoco una pentola piena d’acqua e, quando questa arriva ad ebollizione, immergetevi le patate, senza averle private della buccia. Da quando il bollore riprende, calcolate 35-40 minuti di cottura.


Se, per ragioni di tempo, avete bisogno che le patate cuociano più velocemente, prima di immergerle nell’acqua tagliatele a metà. In questo modo, saranno pronte dopo appena 12-15 minuti.

Nel frattempo, scolate il tonno in scatola, mettetelo nel mixer e frullatelo fin quando non avrà assunto una consistenza omogenea e quasi cremosa.

Una volta che le patate sono pronte (ovvero quando, infilzate con i rebbi di una forchetta, risultano morbide) toglietele dal fuoco e, senza aspettare che si siano raffreddate completamente, pelatele.

Quindi, dopo averle passate nello schiacciapatate o nel passaverdure, mettetele in una ciotola capiente.

Ad esse unite il tonno e, utilizzando una forchetta o una spatola, mescolate per bene i due ingredienti.

Insaporite il composto con i capperi, prima sciacquati sotto l’acqua e tritati finemente, il prezzemolo, l’aneto, il timo e la scorza di limone grattugiata e, dopo aver aggiustato con un po’ di sale ed una macinata di pepe bianco, mescolate nuovamente il tutto.

Prendete uno stampo a forma di pesce ed ungetelo con il burro, precedentemente lasciato ammorbidire a temperatura ambiente, e l’olio extravergine di oliva.

Riempite lo stampo con il composto di tonno, patate, capperi ed erbe aromatiche e, aiutandovi con una spatola o con il dorso di un cucchiaio, livellatene la superficie. Quindi copritelo con della pellicola trasparente.

Nel caso non abbiate lo stampo a forma di pesce, ponete il composto su un piatto da portata e modellatelo con le mani o con la spatola, fino a dargli la forma desiderata.

In ogni caso, dopo aver riposato in frigorifero per 1-2 ore, il vostro pesce finto è pronto per essere sformato e guarnito.

La guarnizione

Qui di seguito trovate alcuni interessanti spunti su come guarnire il pesce finto ma, naturalmente, potete anche dare sfogo alla vostra fantasia e realizzare una guarnizione del tutto personalizzata, usando gli ingredienti che avete a disposizione e che più vi piacciono.

Primo spunto…

  • 2-3 cucchiai di maionese
  • cetriolini sott’aceto
  • peperoni sott’aceto
  • carciofini sott’olio
  • capperi

Coprite la superficie del pesce con la maionese.

Dopo averli scolati, tagliate a rondelle i cetriolini, a listarelle i peperoni e a pezzetti i carciofini. Quindi, sciacquate sotto l’acqua alcuni capperi.

Disponete le verdure sulla superficie del vostro pesce finto, in modo tale da simularne le squame e l’occhio.

Secondo spunto…

  • olive
  • pomodori secchi
  • 1 uovo
  • 2 carote piccole

Dopo averle pelate, fate cuocere le carote in acqua bollente per 10-12 minuti.

Nel frattempo, fate anche rassodare l’uovo, tagliate a rondelle le olive e a listarelle i pomodori secchi.

Quando l’uovo e le carote sono pronti, tagliateli rispettivamente a tocchetti e a rondelle.

Distribuite a vostro piacimento gli ingredienti sulla superficie del pesce finto.

Terzo spunto…

  • 1 patata di dimensioni medie
  • pepe nero o pepe verde
  • pepe rosa
  • 2 rametti di rosmarino o timo
  • olio extravergine di oliva

Dopo averla sbucciata, tagliate a rondelle sottili la patata. Quindi, ponete le fettine ottenute su una teglia rivestita con carta da forno, ungetele con un filo di olio extravergine di oliva ed insaporitele con un pizzico di sale fino.

Fatele cuocere in forno caldo a 200°C per 7 minuti, o fino a quando non si saranno dorate.

Nel frattempo, cominciate a decorare il pesce, realizzando l’occhio con il pepe nero (o verde) e la bocca con i grani di pepe rosa.

Quando le patate sono pronte, e dopo averle lasciate intiepidire, disponetele sul pesce finto per simularne le squame.

Infine, dividete a metà i rametti di rosmarino o di timo, prima lavati, e posizionateli sulla coda del vostro pesce.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons