Come preparare un succo di frutta in casa

ricetta succo di fruttaI succhi di frutta, dissetanti e nutrienti, sono bevande perfette durante la stagione estiva.

Se non volete acquistare succhi di frutta industriali, molto diluiti, ricchi di zuccheri e contenenti conservanti e coloranti, potete decidere di preparare  il vostro succo di frutta in casa, utilizzando la frutta che più vi piace.

Con pochi ingredienti ed un procedimento semplice e piuttosto veloce otterrete un succo di frutta decisamente più sano ed economico di quelli presenti in commercio.

Succo di frutta preparato a freddo

Ingredienti (per 1,5 l di succo di frutta)

  • 1 kg di frutta matura a scelta
  • acqua 
  • zucchero grezzo di canna o zucchero bianco (facoltativo)
  • succo di 2 limoni

Procedimento

Per prima cosa lavate la frutta sotto acqua corrente fredda. Eseguite questa operazione anche per la frutta di cui eliminerete la buccia, per evitare che, durante la sbucciatura, la sporcizia della buccia finisca sulla polpa.


Aiutandovi con un coltello, rimuovete le eventuali parti ammaccate o altrimenti rovinate.

A seconda della tipologia di frutta che decidete di utilizzare, mondatela opportunamente: pelate la frutta provvista di buccia dura (come banane, agrumi, avocado, angurie, meloni…); privatela dei semi; negli agrumi eliminate anche la parte bianca che si trova al centro dei frutti, poiché è dura, fibrosa e amarognola; anche nell’ananas rimuovete sia la spessa buccia sia la parte centrale, più dura del resto della polpa.

Quindi, tagliate la frutta in pezzi, scegliendo le dimensioni dei pezzi in base allo strumento che, successivamente, userete per frullarli. Se possedete una centrifuga o un frullatore professionali o, comunque, di ottima qualità, i pezzi possono essere grossolani. Se, invece, pensate di utilizzate un frullatore a immersione o un altro strumento con lame non molto affilate, è consigliabile che la frutta venga tagliata in pezzi più piccoli.

Ponete la frutta all’interno della centrifuga o nel contenitore del frullatore. Quindi, aggiungete il succo di due limoni spremuti, che svolgerà la funzione di conservante naturale per il vostro succo di frutta, mantenendone inalterati per alcuni giorni sia il sapore sia il colore.

Alla frutta e al succo di limone unite l’acqua, in quantità variabile a seconda del tipo di frutta che state usando. Se, ad esempio volete preparare un succo utilizzando sola frutta dalla consistenza asciutta (come le banane), sarà bene aggiungere almeno 400-500 ml di acqua per ogni kg di frutta. Se, al contrario, utilizzate frutta che già di per sé contiene una buona quantità di acqua (come pesche, kiwi, anguria…), l’aggiunta di acqua potrebbe addirittura non essere necessaria.

Da ultimo, prima di iniziare a frullare, se gradite unite lo zucchero, la cui quantità può variare in base ai vostri gusti personali (il consiglio generale, però, è quello di non superare i 150 g di zucchero per kg di frutta). Soprattutto se utilizzate frutta molto matura e dolce o se volete sentire il gusto della frutta al naturale, lo zucchero può essere tranquillamente omesso.

Frullate il tutto fino ad ottenere un succo dalla consistenza fluida e omogenea.

Se volete rendere il vostro succo ancora più liscio, filtratelo con un colino a maglie strette.

Una volta pronto, trasferite il vostro succo di frutta in una caraffa e ponetelo in frigorifero, dove potrete conservarlo per alcuni giorni.

Succo di frutta preparato con bollitura

Ingredienti (per 1,5 l di succo di frutta)

  • 1 kg di frutta matura a scelta
  • 200-600 ml di acqua (a seconda del tipo di frutta utilizzato)
  • 100-150 g di zucchero grezzo di canna o zucchero bianco 
  • succo di 2 limoni

Procedimento

Lavate e mondate la frutta come descritto nella ricetta precedente.

Mettete sul fuoco una casseruola con l’acqua (regolandovi, nella quantità, in base al tipo di frutta che utilizzerete).

Unite lo zucchero e mescolate, in modo da facilitare il suo scioglimento. A differenza di quanto detto nella ricetta del succo di frutta preparato a freddo, in questo caso l’aggiunta dello zucchero nell’acqua è fortemente consigliata: acqua e zucchero, infatti, in cottura creeranno uno sciroppo che darà sapore e consistenza al succo di frutta.

Nell’attesa che l’acqua cominci a bollire tagliate la frutta in pezzi grossolani.

Da quando inizia il bollore fate cuocere lo sciroppo di acqua e zucchero per circa 3 minuti.

Quindi, mettete nella pentola la frutta e lasciatela cuocere per 5 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Una volta spento il fuoco, aggiungete il succo dei limoni e date un’ultima mescolata al tutto. Poi lasciate raffreddare.

A questo punto, per ottenere il succo di frutta vi sarà sufficiente frullare per 1-2 minuti, con un frullatore a immersione, il composto che avete fatto cuocere. Grazie alla cottura, infatti, la frutta si sarà ben ammorbidita e, di conseguenza, ridurla in succo sarà estremamente facile e veloce.

Quindi, se desiderate, filtrate il succo di frutta con un colino a maglie strette.

Quali sono i vantaggi di questo secondo metodo?

Il secondo metodo proposto per la preparazione del succo di frutta, che prevede che la frutta, prima di essere frullata e ridotta in purea, venga fatta bollire, risulta un po’ più lungo rispetto al primo metodo illustrato.

Tuttavia, è giusto precisare che sono in molti a preferirlo, per via dei vantaggi che comporta. Rispetto al succo di frutta preparato a freddo, infatti, quello preparato con frutta fatta precedentemente cuocere può essere conservato per tempi molto più lunghi.

Per conservare il vostro succo di frutta in maniera corretta prendete delle bottigliette con tappo a chiusura ermetica, sterilizzatele e fatele asciugare.

Quindi, riempitele con il succo di frutta (arrivando fino a 2 cm circa dall’orlo) e chiudetele ermeticamente.

Ponetele all’interno di una pentola piena d’acqua fredda e accendete il fuoco. Dopo averle lasciate bollire per 40-45 minuti, toglietele dall’acqua a fatele raffreddare.

Quindi, potete metterle in dispensa e conservare il vostro succo di frutta anche per un anno.

Articoli che ci piacciono:

loading...

2 commenti

  1. bellissima guida! il sapore artigianale del succo di frutta è davvero buono! 🙂

  2. Sono molto contenta che tu abbia trovato utile questa guida, Jessica 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons