Come pulire correttamente i calamari

pulizia corretta calamariI calamari sono molluschi molto versatili in cucina, poiché possono essere sottoposti a vari tipi di cottura e utilizzati in numerose ricette diverse.

Qualunque sia il modo in cui avete in mente di cucinare i vostri calamari, però, la prima importante operazione che dovete eseguire è un’accurata pulizia di questi molluschi. Vediamo insieme come occorre procedere.

Pulizia dei calamari: i passaggi da eseguire

Per prima cosa sciacquate bene i calamari sotto acqua corrente fredda.

Quindi, prendete uno di essi e mettete da parte gli altri, che pulirete successivamente.


Con una mano afferrate la sacca del calamaro (ovvero il corpo) e con l’altra i tentacoli e la testa. Tirate delicatamente la sacca in modo che si stacchi da tentacoli e testa.

Tenete da parte questi ultimi, a cui vi dedicherete più avanti, ed occupatevi della pulizia della sacca.

Esercitando una leggera pressione su di essa, o infilando un dito al suo interno, estraete le interiora del calamaro.

Sempre utilizzando un dito, estraete dalla sacca anche la penna di cartilagine trasparente.

Se il calamaro contiene il sacchetto di inchiostro, e avete intenzione di impiegarlo nella vostra ricetta, estraete anch’esso dal corpo del mollusco e tenetelo da parte.

Ponete il corpo del calamaro sotto acqua corrente fredda e lavatene accuratamente l’interno, così da eliminare eventuali residui di interiora.

Utilizzando un coltellino, praticate una piccola incisione sulla superficie della sacca, in modo da sollevare un lembo della sua pelle. Quindi, aiutandovi con il coltellino stesso o usando le mani, eliminate del tutto la pelle.

Per ultimare la pulizia della sacca, tagliate via le due pinne laterali e mettetele da parte, per usarle successivamente nella vostra ricetta.

A questo punto potete passare a pulire la testa del mollusco.

Utilizzando un coltello o un paio di forbici, eliminate il rostro (o becco), posto al centro dei tentacoli, e gli occhi del calamaro.

Dopo averne sciacquati un’ultima volta sotto acqua corrente fredda sia la sacca, sia i tentacoli, sia la testa, i vostri calamari sono pronti per essere cucinati.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons