Come pulire la zucca facilmente e in modo corretto

procedimento facile pulizia zucca La zucca – caratterizzata da una polpa dolce e compatta – è un ortaggio che può essere cucinato in molti modi e impiegato per la realizzazione di svariate ricette.

Se pensate di cuocere la zucca in forno, potete anche decidere di infornarla intera (oppure a spicchi, ma comunque con la buccia) e di pulirla a cottura ultimata. Per gli altri tipi di cottura, invece, in genere questo ortaggio viene pulito da crudo.

Più precisamente, l’operazione consiste nel lavare e aprire la zucca, privarla di semi e filamenti e, quindi, tagliarla in più parti.

Ecco tutto ciò che dovete sapere per pulire la zucca correttamente e con facilità.


La pulizia della zucca: come procedere

Lavare e asciugare la zucca

Per prima cosa lavate la zucca sotto acqua corrente fredda.

Nel caso in cui la buccia sia particolarmente sporca, strofinatene bene tutta la superficie con le mani o – cosa migliore – con una spazzolina dalle setole dure, per eliminare anche i residui di terra più ostinati.

Dopo averla asciugata con un canovaccio o con della carta assorbente, ponete la zucca sopra a un tagliere o ad una spianatoia.

Aprire la zucca

Prendete un coltello pesante e con la lama liscia, lunga e ben affilata e tagliate la zucca a metà.

Nell’eseguire il taglio siate estremamente prudenti, soprattutto se la vostra zucca appartiene ad una varietà con buccia molto spessa e dura. In quest’ultimo caso, è consigliabile prima incidere la buccia con la punta del coltello e poi far scorrere la lama lungo l’intero diametro della zucca, fino ad aprire questa a metà.

Eliminare semi e filamenti

Utilizzando uno scavino o anche un semplice cucchiaio di acciaio, private la zucca di semi e filamenti, che si trovano raggruppati al centro della polpa.

Raschiate la cavità che si è venuta a creare nella parte centrale della zucca, in modo da rimuovere eventuali semi e filamenti residui.

Soprattutto se piuttosto grandi e pieni, i semi non vanno gettati via. Dopo averli tostati in forno e salati, potrete gustarli come sfizioso aperitivo.

Sbucciare la zucca

Per poter sbucciare la zucca con maggior facilità, il consiglio è di tagliarla in quarti e, poi, in ottavi. Più i pezzi sono piccoli, infatti, più vi sarà facile maneggiarli e privarli della scorza esterna.

Quindi, munitevi di un coltello più piccolo di quello usato in precedenza, ma sempre con lama liscia e ben affilata.

Preso uno dei pezzi di zucca che avete tagliato, infilate la lama del coltello fra buccia e polpa e fatela scorrere fino a staccare completamente la buccia dalla polpa.

Procedete allo stesso modo per privare della scorza anche gli altri spicchi di zucca.

Se preferite, potete eseguire questa operazione ponendo sul tagliere (o sulla spianatoia) il pezzo di zucca da sbucciare. Con una mano, quindi, tenete quest’ultimo ben fermo, mentre con l’altra procedete a incidere ed eliminare la scorza.

In ogni caso, indipendentemente dal metodo che decidete di adottare, fate attenzione a tenere le dita il più possibile lontane dalla lama del coltello.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons