Come scegliere funghi porcini secchi di qualità

scegliere porcini secchiI funghi porcini secchi, se di buona qualità ed essiccati seguendo un procedimento accurato, una volta fatti rinvenire in acqua tiepida possono essere gustosi ed aromatici tanto quanto quelli freschi.

Anche in piena estate vi capita di aver voglia di gustare un buon risotto ai funghi porcini? Con i funghi porcini secchi, presenti in commercio in ogni stagione dell’anno, potete farlo senza alcun problema.

La cosa importante è saper scegliere funghi porcini secchi davvero buoni e sicuri, perché solo acquistando un prodotto di qualità potrete portare in tavola piatti profumati e gustosi.

Come scegliere i funghi porcini secchi sfusi?

Nell’acquistare questi funghi scegliete fette intere o, comunque, non frammentate in pezzi molto piccoli.


Controllate che le fette siano di colore bianco o marrone chiaro ed evitate di prendere quelle molto scure o,addirittura, annerite in alcune parti.

E’ importante anche che le fette non siano raggrinzite e non presentino buchi.

Come scegliere i funghi porcini secchi confezionati?

Se volete acquistare i funghi porcini secchi già confezionati dovete prestare attenzione non solo al loro aspetto ma anche a ciò che trovate scritto sull’etichetta.

Sulla confezione deve essere riportata la denominazione della tipologia di porcini contenuta. Porcino Rosso, Porcino Estivo, Porcino Nero e Porcino Comune sono le quattro specie più importanti e conosciute.

E’ importante che venga indicata anche la zona di provenienza del prodotto e la scadenza, che, secondo quanto stabilito dalla legge, non può essere superiore ai 12 mesi.

Un decreto ministeriale distingue i funghi secchi in 5 categorie, che si differenziano per integrità e dimensione delle fette ed anche per il tipo di essiccazione adottato.

Al momento dell’acquisto, dunque, dovete controllare che i funghi possiedano le caratteristiche della loro categoria di appartenenza, indicata obbligatoriamente in etichetta.

I funghi di Qualità Extra sono stati essiccati in essiccatoio e tagliati rigorosamente in fette sottili. Le fette devono essere integre, di colore bianco e prive di residui sabbiosi o terrosi.

I funghi di Qualità Speciale, anch’essi essiccati in essiccatoio, devono essere tagliati in fette medio-sottili. Le fette devono essere chiare, dal color crema al color nocciola, e per lo più intere. Le briciole nella confezione sono ammesse soltanto se in quantità minime.

I funghi di Qualità Commerciale sono stati essiccati al sole e tagliati in fette spesse. E’ possibile che le fette non siano integre, ma frammentate in pezzi più o meno piccoli. Il loro colore può andare dal nocciola al marrone scuro.

La categoria meno pregiata è quella che comprende i funghi ridotti in frammenti molto piccoli o, addirittura, in briciole e polvere.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons