Loading...

Come sfilettare il salmone: la guida completa


Pulire un salmone e ricavarne dei filetti perfetti è un’operazione nemmeno troppo difficile ma è fondamentale conoscere la giusta tecnica, avere gli strumenti adatti e soprattutto sapere da dove iniziare.

Al contrario, in assenza di una precisa pianificazione, si rischia di metterci più tempo e di avere risultati pessimi con filetti tagliuzzati o buona parte del pesce ancora ancorata alla lisca.

Il procedimento corretto

Vedremo ed analizzeremo attentamente quindi tutte le fasi così da poterle replicare senza alcun problema:

  • Lavare e pulire il pesce: prendete il vostro salmone e dopo averlo lavato in acqua corrente iniziate a togliere le parti superflue a partire dalle interiora.Mettendo il pesce su un fianco aprite il ventre dalla coda fino alle branchie facendo attenzione a non incidere anche gli organi interni quindi estraete questi strappandoli delicatamente con tre dita;
  • Eliminare le pinne: con l’aiuto di un coltello seghettate iniziate a rimuovere anche le pinne partendo dalla coda e poi passando a quelle dorsali;
  • Separare i filetti: cambiate coltello e prendetene uno adatto alla sfilettatura quindi, partendo dall’estremità superiore seguite la lisca verso la coda facendo piccolissimi movimenti a zig zag.L’operazione fa eseguita tenendo il salmone sul dorso e cercando di rimanere il più vicino possibile alla lisca così da separare da essa tutta carne.
  • Rimuovere le spine: dopo aver separato i due filetti dalla lisca centrale essi presenteranno ancora delle spine di medie e piccole dimensioni quindi, con molta cura, bisognerà sbarazzarci anche di queste.Per quelle di dimensioni maggiori basterà aiutarvi con il coltello ma per quelle più piccoline avrete bisogno di una pinzetta con cui estrale dalla polpa del filetto.
  • Ritoccare e sciacquare: ora non resterà altro che terminare il lavoro pareggiando i bordi del filetto e privandolo di tutta o di parte della componente grassa (a seconda dei vostri gusti e dell’uso che ne farete).Quando anche questa operazione sarà ultimata passate i filetti per un’ultima volta sotto l’acqua corrente così da eliminare eventuali residui quindi, se non li cuocete al momento, riponeteli subito il frigo coprendolo con una pellicola per alimenti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2021 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons