Congelare cibi cotti: la guida completa

surgelare in casa cibi cottiIl congelamento è una tecnica di conservazione dei cibi molto utilizzata e diffusa, non solo a livello industriale ma anche in ambito domestico.

Consente di conservare gli alimenti a lungo e senza alterarne gusto e caratteristiche nutritive.

Oltre agli alimenti crudi, è possibile congelare anche cibi cotti e piatti già pronti.

Perché si conservino perfettamente è sufficiente avere alcune semplici ma importanti accortezze.


Tempo di cottura ridotto

Se state preparando un piatto che avete intenzione di congelare è consigliabile che riduciate leggermente i tempi di cottura rispetto a quelli normalmente previsti, per evitare di ritrovarvi a mangiare cibi scotti.

Durante il decongelamento, infatti, prima che serviate in tavola il vostro piatto, la cottura si completerà automaticamente.

Usare con moderazione sale e spezie

Evitate di salare molto il piatto o di insaporirlo con quantità abbondanti di pepe, paprica, cumino o altre spezie.

Se gradirete, potrete regolare il sapore della vostra ricetta in seguito, una volta terminato il decongelamento. Il sale e le spezie aggiunti in un secondo momento, infatti, esalteranno meglio il gusto del piatto.

Congelare separatamente salse e guarnizioni

Se la ricetta che state realizzando prevede una salsa di accompagnamento o una guarnizione, specialmente se a base di maionese o ingredienti acidi, come i sottaceti, congelate le due preparazioni in contenitori separati. Questo ne eviterà reciproche contaminazioni e sgradevoli alterazioni dei sapori.

Terminato il decongelamento, la salsa o gli ingredienti per la guarnizione possono essere uniti al resto del piatto.

Congelare correttamente pasta o riso in brodo e minestroni di verdure

Il riso e la pasta, sia semplice sia ripiena, se congelati insieme al brodo o alle verdure del minestrone rischiano di perdere consistenza e di risultare scotti.

Per non correre questo rischio è bene non congelarli insieme ai liquidi. Riponete, perciò, il brodo, vegetale o di carne, o le verdure, intere o passate, in recipienti a parte.

Iniziare il raffreddamento subito dopo la cottura

Una volta cotto il cibo che volete congelare, se possibile preoccupatevi che l’alimento in questione si raffreddi il più velocemente possibile.

A questo scopo, travasatelo in un recipiente diverso da quello usato per la cottura e immergete a sua volta tale recipiente in una pentola o una bacinella riempita con acqua e ghiaccio.

Aspettare il completo raffreddamento del cibo

Prima di riporre il cibo nel congelatore aspettate che si sia raffreddato del tutto.

Nel caso vengano congelati cibi ancora tiepidi o addirittura caldi, infatti, si provoca un repentino abbassamento della temperatura all’interno del congelatore e questo rischia di danneggiare sia l’apparecchio stesso sia gli alimenti già presenti al suo interno.

Scegliere recipienti adatti

I materiali più adatti a contenere cibi da congelare sono la plastica, il vetro, l’alluminio e il polietilene (quest’ultimo è il materiale di cui sono fatti i sacchetti-gelo).

Se utilizzate i sacchetti-gelo (ad esempio per congelare verdure bollite o al vapore) abbiate l’accortezza di chiuderli, utilizzando l’apposito laccetto o un elastico. Se usate un altro contenitore per alimenti è fondamentale che su di esso poniate il coperchio. Queste precauzioni servono a proteggere gli alimenti dalle contaminazioni dell’ambiente.

Poiché congelandosi i cibi aumentano di volume, ricordatevi di non riempire il sacchetto o il contenitore per più di 2/3. Questo eviterà che l’alimento congelato, più voluminoso, ne provochi la rottura.

Non ricongelare cibi cotti decongelati

Gli alimenti che avete congelato da cotti non possono essere scongelati e, in seguito, congelati nuovamente . Per questa ragione è consigliabile riporli in freezer confezionati in porzioni piccole, utilizzabili per intero dopo lo scongelamento.

Al contrario, se avete congelato un cibo crudo e, una volta decongelato, lo avete cotto, potete nuovamente porlo in freezer.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons