Cotechino in crosta: la Ricetta

ricetta cotechino in crosta per fine annoIl cotechino in crosta – che rappresenta una golosa variante del classico cotechino con lenticchie – è un secondo piatto perfetto per chi ama i sapori intensi.

Ciò che rende il piatto estremamente interessante e sfizioso è – al di là dell’ottimo sapore – proprio il delizioso contrasto tra la morbidezza del cotechino e la croccantezza della crosta che lo avvolge.

Benché richieda un po’ di tempo, la preparazione del cotechino in crosta non è per nulla difficile. Ecco ciò che occorre e come bisogna procedere per realizzare al meglio questo piatto.

La ricetta

Ingredienti (per 6 persone)

Per il ripieno:


  • 1 cotechino fresco (circa 700 g);
  • 150 g di lenticchie secche;
  • 1 carota piccola;
  • ½ cipolla bianca;
  • ½ gambo di sedano;
  • 1 rametto di rosmarino;
  • 15 g di burro;
  • 2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • Brodo vegetale o acqua;
  • Sale fino;
  • Pepe nero.

Se, al posto di quello fresco, utilizzate un cotechino precotto, per la sua cottura seguite le indicazioni riportate sulla confezione.

Per la crosta:

  • 1 rotolo di pasta brisé;
  • 1 tuorlo d’uovo;
  • 30 ml di panna liquida;

Procedimento

Innanzitutto, immergete le lenticchie in acqua fredda e lasciatele in ammollo per un paio d’ore, così che possano rinvenire.

Intanto, occupatevi della cottura del cotechino.

Utilizzando i rebbi di una forchetta, forate il cotechino in più punti, in modo che – durante la cottura – il grasso in eccesso possa fuoriuscire senza che il budello si gonfi e si rompa.

Avvolgetelo nella carta da forno e, con dello spago da cucina, legate questa alle due estremità (per intenderci, a mo’ di caramella).

Mettete il cotechino in una casseruola capiente, riempita di acqua, e portate l’acqua a bollore.

Quando comincia l’ebollizione, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere il cotechino per circa 2 ore. Quindi, scolatelo e, lasciandolo avvolto nella carta da forno, fatelo raffreddare.

In un tegame antiaderente fate scaldare l’olio extravergine di oliva e sciogliete il burro.

Aggiungete il rametto di rosmarino e – dopo averli tritati – la carota, la cipolla e il gambo di sedano. Quindi, fate rosolare il tutto per circa 10 minuti.

Scolate dall’acqua le lenticchie e mettetele in padella, Dopo appena 1 minuto, irroratele con un paio di mestoli di brodo vegetale tiepido (o di acqua, anch’essa tiepida).

Fate cuocere le lenticchie insieme alle verdure per 30-40 minuti e, se in cottura dovessero asciugarsi troppo, aggiungetevi un altro po’ di brodo o di acqua. Fate attenzione, però, a non aggiungere liquido se non occorre: le lenticchie, infatti, andranno poi frullate e la crema che ne risulterà dovrà essere piuttosto densa.

Una volta spento il fuoco, insaporite il tutto con sale fino e con una macinata di pepe nero e mescolate bene. Quindi, lasciate intiepidire.

Dopo aver eliminato il rametto di rosmarino, trasferite il contenuto del tegame nel mixer e frullate fin quando non avrete ottenuto una crema dalla consistenza simile a quella di un formaggio spalmabile.

Tirate fuori dall’involucro di carta da forno il cotechino e, usando una spatola o la lama di un coltello, spalmate la crema di lenticchie (avanzandone, però, 2-3 cucchiai) sui suoi lati, ad eccezione di quello inferiore.

Stendete il rotolo di pasta brisé e, al centro, spalmate la rimanente crema di lenticchie. Quindi, adagiate su questa il cotechino, con il lato “nudo” rivolto verso il basso.

Avvolgete il cotechino con la pasta brisé, badando a sigillarlo bene su tutti i lati. Con un coltello tagliate la pasta in eccesso, che userete, in seguito, per la decorazione.

In una ciotolina sbattete il tuorlo d’uovo insieme alla panna e con il composto ottenuto spennellate l’involucro di pasta brisé.

Con gli avanzi di pasta create – a piacere – alcune decorazioni da posizionare sulla superficie del cotechino in crosta e spennellate anche queste con il composto di tuorlo d’uovo e panna.

Mettete il cotechino su una teglia, coperta con carta da forno, e fatelo cuocere in forno caldo a 180°C per 20-25 minuti o fin quando la crosta non sarà ben dorata.

Una volta sfornato, non vi resta che trasferire il cotechino in crosta su un bel piatto da portata, affettarlo e servirlo ai vostri commensali.

Se avete preparato il cotechino in anticipo, poco prima di servirlo dovete semplicemente scaldarlo – già affettato – in forno a microonde e, poi, trasferire le fette sul piatto da portata.

Al posto della crema di lenticchie…

Per ricoprire il cotechino, prima di avvolgerlo con la pasta brisé, potete sostituire – se volete – la crema di lenticchie con delle semplici verdure a foglia verde.

Prendete circa 300 g di spinaci (e/o bietole) freschi e, dopo averli lavati bene sotto acqua corrente, tagliateli grossolanamente.

Metteteli in un tegame antiaderente e irrorateli con ½ bicchiere di acqua. Quindi, fateli cuocere – coperti e a fuoco moderato – per circa 15 minuti.

Una volta che l’acqua sarà evaporata, aggiungete sale, pepe, un filo di olio extravergine di oliva ed uno spicchio di aglio in camicia. Lasciate insaporire gli spinaci per 5 minuti.

Spento il fuoco, le verdure sono pronte per rivestire il cotechino.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons