Cucinare come gli chef: tutto sullo zenzero

involtini zucca e zenzeroSe bazzicate nei ristoranti orientali o se siete appassionati delle cucine dei più grandi chef, avrete già avuto modo di avere a che fare con lo zenzero.

Si tratta di un ingrediente indispensabile per tantissimi piatti, e imparare a riconoscere quello buono è uno dei primi passi da muovere se volete imparare a cucinare come si deve.

Dove trovarlo

Lo zenzero è ormai ovunque. Ogni reparto ortofrutta dei grandi supermercati ha una discreta selezione, e anche se in ritardo anche le piccole botteghe hanno cominciato ad esporlo sui loro bancali.

Trovare si trova, e anche a prezzi accessibili. Quello che però può fare la differenza tra un piatto riuscito ed una immangiabile porcheria è la qualità dello stesso.


Come riconoscere lo zenzero di qualità?

Lo zenzero di qualità si presenta liscio e senza rughe. Le eventuali irregolarità che troverete sulla pelle, soprattutto se raggrinzite, sono segno di un prodotto vecchio che ha riposato sugli scaffali troppo a lungo. Prendetelo in mano e tastatelo. Dev’essere fermo come una mela fresca, e non molliccio come una melanzana.

Come tagliarlo?

Per un pizzico di piccantezza basta grattuggiarne un angolo ben lavato e aggiungerlo anche direttamente sulla tua pietanza. Se invece volete dare un gusto più deciso a decotti, zuppe e carni in umido, potete tagliarlo a listarelle come fate con l’aglio. Sulle ricette che includono zenzero torneremo in altri articoli. Restate sintonizzati.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons