Come cucinare la Rana Pescatrice

rana pescatriceLa rana pescatrice, detta anche coda di rospo, è un pesce molto saporito e versatile. La carne di questo pesce è veramente tenera e morbida ed è adatta ad ogni tipo di cottura: al forno, in umido, alla griglia e persino per un ottimo primo dopo essere stata accuratamente privata delle spine.

Ultimamente ho provato anche delle gustosissime polpettine preparate con la polpa della rana pescatrice e cotte con uno squisito sughetto.

Al momento dell’acquisto, però, accertatevi che il pesce sia fresco osservando bene la polpa che deve risultare al tatto soda e compatta. Se vi si sfalda sotto le dita, lasciatela in negozio e cambiate il menù della serata.

Vi descrivo 2 ottime ricette per cucinare la rana pescatrice in poco tempo e con pochissima difficoltà.


In umido

Ingredienti:

  • 2 code di rospo;
  • 10 pomodorini;
  • 1 cipolla piccola;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 10 olive snocciolate;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • Sale;
  • Pepe;
  • 1 cucchiaio di capperi;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Preparazione:

  1. Lavate accuratamente i pomodorini e la rana pescatrice sotto l’acqua corrente.
  2. Tritare finemente la cipolla e lo spicchio di aglio.
  3. Metterli in un tegame insieme all’olio e lasciare soffriggere finchè la cipolla non sarà dorata.
  4. Aggiungere le rane pescatrici e fare leggermente dorare da ambo i lati.
  5. Sfumare con il vino e lasciarlo evaporare.
  6. Aggiungere i pomodorini tagliati in quattro parti, i capperi e le olive a pezzettini.
  7. Lasciare cuocere ancora 10 minuti, poi aggiustare di sale e pepare.
  8. La ricetta è pronta.

Gratinata al forno

Ingredienti:

  • 2 rane pescatrici;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 200 g di pangrattato;
  • Uno spicchio di aglio;
  • Un pizzico di sale;
  • Un pizzico di pepe.

Preparazione:

  1. Lavate e tritate finemente il prezzemolo.
  2. Sbucciate lo spicchio di aglio e fatelo a pezzetti piccolissimi.
  3. In un recipiente mettere il pangrattato, l’olio, il sale, il prezzemolo, l’aglio e il pepe.
  4. Amalgamare molto bene gli ingredienti.
  5. Prendere una teglia foderata di carta forno e adagiatevi sopra le rane pescatrici.
  6. Cospargerle del composto preparato precedentemente.
  7. Mettetele in forno a cuocere a 180° per 25 minuti in modalità statico.
  8. Se sono molto grandi lasciatele nel forno 5 minuti in più.

Un pesce brutto ma buono

La rana pescatrice è, inutile anche ricordarlo, forse uno dei pesci più brutti tra quelli che potrete trovare in pescheria. Si tratta però di uno di quelli più buoni da preparare, seguendo le nostre due ricette. Fateci sapere come è andata: secondo noi, sarà sicuramente un successo, di quelli da farvi leccare davvero i baffi.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons