Come cucinare un’orata senza rovinarla

Cucinare un'orataCucinare un’orata può sembrare un’operazione di semplice fattura, ma il rischio di rovinarla è sempre presente.

Leggete con attenzione la nostra guida, vi proponiamo efficaci trucchi per la cottura delle vostre orate. Le difficoltà risiedono nelle particolari caratteristiche relative al peso e alla forma del pesce.

Come cucinare orate spesse e pesanti

Il rischio di rovinare un’orata spessa e dal peso particolarmente elevato è molto alto e può danneggiare il sapore del pesce e la nostra salute.

In cosa consiste il rischio

Cucinando l’orata seguendo qualsiasi ricetta, al cartoccio o al forno con patate, si può commettere l’errore di lasciarla cruda all’interno, soprattutto nella zona vicina alla spina.


Il rischio è elevato per orate spesse. Cuocendole per intero rischierete di rovinare il tutto. Lasciandole per tanto tempo sul fuoco la parte interna potrà essere ben cotta, ma l’esterno subirebbe un inevitabile danno. In caso contrario, avrete appunto l’interno crudo.

Come risolvere il problema

Vi forniamo due validi metodi per cucinare una grossa orata senza rovinarla.

Cottura a tranci

La soluzione più consigliata per orate spesse, con pesi particolarmente elevati che vanno dai 2 chili in su, è la cottura dell’orata a tranci.

Suddividete in varie parti l’orata ed effettuate la normale cottura al forno. Potete impreziosire il piatto con patate e verdure. In questo modo, tutto il pesce verrà cotto allo stesso modo, senza parti più crude o troppo cotte.

Il metodo dell’incisione

Un’alternativa più pratica e veloce rispetto al procedimento sopra descritto, indicata anche per chi vuole necessariamente consumare il pesce per intero, è quella del taglio all’orata.

L’operazione consiste in un’incisione che prende tutta la lunghezza del pesce, dalla testa alla coda, arrivando in profondità quasi fino alla spina.

Quello dell’incisione, tuttavia, è un metodo poco preciso. Dovrete sincerarvi delle condizioni interne nei pressi della spina. Proseguite con la cottura nel caso in cui l’orata presenti ancora un colore roseo in quel punto.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons