Loading...

Giardiniera: la ricetta


Le verdure di stagione sono tra gli alimenti più buoni e salutari che ci sono, ma sfortunatamente sono prodotti legati al ciclo dell’anno e quindi non sempre disponibili sul mercato.

Una possibile soluzione per poterle sempre gustare è rappresentata dalle conserve e tra di esse una delle più diffuse è senza dubbio la giardiniera, una ricetta antica di verdure che prevede l’utilizzo di aceto e dell’acqua di cottura come liquido per la conservazione.

In questo articolo scopriremo come realizzare facilmente una giardiniera a regola d’arte e ne illustreremo passo dopo passo l’intera preparazione.

Ingredienti

Per preparare una quantità di verdure necessarie a riempire 4 vasetti da un litro serviranno:


  • 1 litro di aceto di vino bianco;
  • 800 ml di vino bianco;
  • 450 grammi di carote;
  • 350 grammi di peperone rosso;
  • 350 grammi di peperone verde;
  • 350 grammi di peperone giallo;
  • 350 grammi di sedano;
  • 350 grammi di cime di cavolfiore;
  • 450 grammi di finocchio;
  • 400 grammi di cetrioli;
  • 350 grammi di cipollotto;
  • 300 grammi di fagiolini;
  • 100 grammi di zucchero;
  • 35 grammi di sale fino;
  • foglie di alloro q.b.
  • pepe in grani q.b.

Procedimento

Si inizia pulendo attentamente, lavando e tagliando a tocchetti o striscioline le verdure a seconda della tipologia, facendo però attenzione a tener separate le carote ed i cavoli da tutti gli altri ortaggi, in quanto avranno tempi di cottura differenti.

Metteteli, quindi, a bollire in una pentola capiente con acqua, aceto, vino bianco, zucchero, sale e pepe, aggiungendo prima carote e cavolo e dopo circa 5 minuti peperoni, finocchi, cetrioli, cipollotti e fagiolini.

Lasciate sul fornello per altri 5 minuti così da ultimare la cottura e mettete poi le verdure a raffreddare a temperatura ambiente, senza scolarle dalla loro acqua di cottura.

A questo punto sterilizzate i barattoli aperti, facendoli bollire in pentola per alcuni minuti, riempiteli con le verdure e ricoprite con la loro acqua di cottura fino ad un dito dal tappo.

Chiudete i barattoli sigillandoli ermeticamente e sterilizzate nuovamente facendo bollire per allungare la conservazione. Riponeteli poi in dispensa ed attendete almeno un mese prima di poter consumare la vostra giardiniera home made.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons