Loading...

La ricetta del lievito madre a coltura liquida


Il lievito madre a coltura liquida è conosciuto anche con il nome di licoli, si tratta di un tipo di lievito facile da preparare, ma che è davvero utilissimo in casa.

Le temperature sui 25 gradi lo rendono più vitale e rendono anche più facile la lievitazione dei preparati. Quindi si tratta di un lievito che offre il meglio dalla primavera.

Vediamo ora come fare per preparare in casa questo lievito particolare a coltura liquida, continua a leggere.

Ingredienti

Per preparare il lievito madre a coltura liquida ti serviranno pochissimi ingredienti:


  • 50 ml di acqua (se non troppo calcarea va bene quella del rubinetto);
  • 30 g di farina (meglio se di manitoba);
  • Uno starter (abbiamo scelto l’uvetta).

Che cos’è uno starter? Lo starter incoraggia la reazione che porta alla lievitazione ed è necessario per produrre il lievito a coltura liquida.

Tra gli starter più comuni e utilizzati si trovano il miele, lo yogurt e l’uvetta.

Occorre:

  • Un barattolo di vetro;
  • Un fazzoletto di cotone, va bene anche una garza;
  • Un elastico o cordicella;

Il fazzoletto non deve essere pesante e deve essere traspirante, lo stesso vale per la garza. Servirà per proteggere il lievito, lasciandolo respirare e crescere.

Meglio un barattolo trasparente che ti permetta di controllare il lievito. L’elastico o la cordicella ti aiuteranno a fissare il fazzoletto.

Procedimento

Prendi il barattolo e aggiungici un cucchiaio di uvetta e i 50 ml di acqua. Chiudi utilizzando il fazzoletto e lascia riposare per 3 giorni interi in un posto caldo, mescolando un paio di volte al giorno.

Finiti i giorni filtra l’acqua e togli l’uvetta. Filtra l’acqua nel barattolo e aggiungi poco a poco anche la farina di manitoba. Mescola per ottenere un impasto omogeneo, ma liquido.

Chiudi con il fazzoletto inumidito e lascia riposare al caldo (25 gradi) per 24 ore. Il giorno seguente mescola aiutandoti con la forchetta perché è possibile che si siano separati acqua e farina, ma sappi che è assolutamente normale!

Togli il fazzoletto e inizia il primo rinfresco del tuo lievito liquido. Per capire come fare il rinfresco del lievito liquido cerca tra le nostre guide e troverai tutte le indicazioni di cui hai bisogno.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons