Loading...

Latte di riso: va bene per i dolci?


Il latte di riso al pari di quello di mandorla e quello d’avena è probabilmente, in cucina, l’alternativa principale al latte di origine animale. Molte persone, a causa di intolleranze o precise scelte alimentari, preferiscono non consumare il latte vaccino e prediligono quello di riso.

Negli ultimi anni questa tendenza è in forte aumento ed il latte di riso viene sempre più utilizzato anche perché spesso associato a diete e regimi alimentari specificatamente formulati.

L’uso che se ne fa è spesso legato alla colazione, in sostituzione del bicchiere di latte fresco mattutino, ma sta prendendo piede anche il suo impiego nelle preparazioni culinarie, sia che si tratti di primi, sia che si tratti di contorni e perfino di dolci.

Tuttavia le caratteristiche del prodotto sono assai diverse rispetto al latte di mucca per cui non tutti lo considerano un degno sostituto, soprattutto per quanto riguarda il gusto.


Un alimento versatile

In realtà il latte di riso si presenta come un alimento semplice da utilizzare in cucina per via della sua enorme versatilità. Il sapore meno deciso, che alcuni vedono come un limite, può tante volte rappresentare un vantaggio.

Per questo motivo è importante precisare che non tutte le preparazioni dolci ammettono la sostituzione del latte UHT con quello di riso, ma ci sono decine e decine di ricette in cui sarà difficile notare la differenza.

Se si parla di dolci da preparare con latte di riso è meglio concentraci quindi su tortine, muffin e biscotti secchi, preferibilmente aromatizzati con sapori decisi come il cacao, lo yogurt e la frutta a guscio.

Proprietà nutrizionali

Chiarito che in moltissime preparazioni il gusto non viene affatto compromesso e che il latte di riso è utilizzabile sia per preparazioni fredde che per dolci da forno, vediamo ora cosa cambia in termini calorici e nutrizionali.

Per via della suo ridotto contenuto di calorie e della totale assenza di colesterolo esso è spesso indicato come un alimento dietetico.

Inoltre quello che troviamo in commercio è spesso arricchito artificialmente con proteine e vitamine che in natura sono assenti, così da renderlo valido anche da un punto di vista nutrizionale.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons