Loading...

Licoli funziona per la pizza?


Hai iniziato a preparare il licoli in casa e non riesci più a separartene? Bene, oggi ti forniamo una guida sull’utilizzo del licoli per preparare una buona pizza fatta in casa! Ma ricordati sempre di seguire le regole base per l’uso e la conservazione del licoli così da ottenere sempre dei piatti buonissimi!

L’impasto della pizza fatto con il lievito madre è tutta un’altra storia, soprattutto se quel lievito l’hai creato con le tue mani e te ne sei preso cura fino a farlo raddoppiare e vivere. Andiamo quindi a vedere come funziona il licoli per la preparazione di una buona pizza!

Che cos’è il licoli? Come funziona?

In cucina, quando parliamo di licoli non ci riferiamo nient’altro che alla versione liquida del lievito madre, o meglio, al lievito madre con un livello di idratazione decisamente più elevato, per questo la sua consistenza è più liquida rispetto a quella della pasta madre.

Come vedremo meglio più avanti, per usare correttamente il licoli ma soprattutto per approfittare al meglio di tutte le sue proprietà, bisogna seguire alcune regole fondamentali, tra cui anche quella del rinfresco che consiste nel reintegrare farina e acqua all’impasto, così da mantenerlo sempre vivo e attivo.


Il licoli funziona per la pizza?

Il licoli è un ottimo lievito per preparare la pizza. Tuttavia, se non hai dimestichezza potresti rimanere deluso le prime volte. Ma questo non è determinato dal funzionamento, piuttosto dalla sua lavorazione che, se non viene eseguita nel modo giusto, potrebbe comprometterne l’efficacia.

La pizza fatta in casa con il lievito madre non solo ha un sapore decisamente migliore rispetto a quella fatta con il classico lievito di birra, ma è anche molto più digeribile.

Ti assicuriamo che, una volta presa dimestichezza e acquisita la giusta esperienza, non ti stancherai di preparare la pizza direttamente nella tua cucina!

Alcune regole di base per il corretto utilizzo del licoli

Tuttavia, come abbiamo già accennato in precedenza, per usare il licoli e per non rischiare di perdere l’attività dei microrganismi contenuti al suo interno, sarebbe opportuno seguire alcune regole che ti riassumiamo qui sotto:

  • Ricorda che il licoli va rinfrescato almeno 12 ore prima di utilizzarlo;
  • Le quantità per il rinfresco del licoli sono importanti per ottenere l’idratazione desiderata;
  • Conserva il licoli in un contenitore adatto.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons