Mackerel: guida all’ingrediente e alla preparazione

mackerelIl Mackerel è il nome di un pesce che appartiene alla famiglia dei Teleostei, (quei pesci, cioè, provvisti di scheletro osseo). E’ il nome americano di una specie di pesci conosciuti in Italia con il nome di ”maccarello” o, più semplicemente, sgombro.

Si presenta con un corpo fusiforme con una colorazione verde bluastra sul dorso e bianca, argento e giallo sui fianchi e sul ventre con un tono decisamente brillante. E’ una delle specie più pescate del pianeta ed è un pesce predatore che si nutre di altre specie di pesci più piccoli.

E’ pescato soprattutto nel periodo che va da maggio a settembre quando, il mackerel del Mar Mediterraneo sale in superficie per dirigersi verso la costa, alla ricerca di cibo accendendo l’acqua del mare con i riflessi dei suoi splendidi colori.

Caratteristiche

La carne del mackerel è una carne grassa che fornisce 170 calorie per 100 g di prodotto fresco e  che fornisce, altresì,  il 17% di proteine molto utili per la nostra salute. Il suo filetto ha un colore abbastanza scuro a differenza del resto della polpa e ha un sapore delicato e una consistenza molto morbida.


Il mackarel è un pesce ricco di Omega-3 , grassi buoni fondamentali per la salute del nostro cuore, che aiutano a ridurre il livello di colesterolo cattivo, e ci aiutano anche a mantenere in forma il cervello. Un toccasana anche per la digestione e l’apparato digerente, dato che la sua carne è un naturale antinfiammatorio.

Come si cucina

Il mackerel è uno dei pesci più saporiti e utilizzati in cucina ed è una specie davvero molto ricercata da intenditori che apprezzano la morbidezza e la versatilità della sua carne.

E’ un alimento sano che fa bene alla salute, a patto però che compriate quello fresco facendo anche attenzione ai metodi di cottura.

La preparazione più indicata per apprezzarne tutta la leggerezza è quella che prevede la semplice bollitura in pochissima acqua, condito poi con un filo di olio extravergine di oliva, sale, pepe e una piccola spolverata di prezzemolo. Ottimo sia come antipasto che come un saporito secondo.

Perfetta anche la cottura in forno meglio se al cartoccio, cioè avvolto nella carta stagnola dopo essere stato condito con sale, olio, pepe, qualche pezzettino di aglio e una manciata di prezzemolo.

La grigliatura, infine, esalta il sapore del mackerel, soprattutto se cucinato evitando che si asciughi troppo, spennellandolo continuamente con una marinatura di olio e vino bianco da passare sulla superficie del pesce con un rametto di rosmarino.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons