Moscardini: come cucinarli in maniera perfetta

tecniche cottura moscardiniI moscardini sono molluschi cefalopodi molto simili ai polpi, dai quali, però, si distinguono per via del colore, più scuro, e perché su ciascuno dei loro otto tentacoli è presente un’unica fila di ventose.

I moscardini, di cui esistono varietà diverse che differiscono per profumo e dimensione, possono essere cucinati in molti modi different

Prima fase: la pulizia e il lavaggio dei moscardini

Con le mani rivoltate la testa del moscardino ed estraete le viscere che si trovano all’interno.

Usando un coltello o un paio di forbici, eliminate anche gli occhi e la bocca. Quest’ultima è situata nella parte centrale del corpo del mollusco, in corrispondenza dell’attaccatura dei tentacoli.


A questo punto lavate molto accuratamente il moscardino sotto acqua corrente, facendo particolare attenzione alla pulizia dei tentacoli, che potrebbero avere residui di sabbia.

Per renderne più tenere le carni, battete il moscardino con un batticarne.

Seconda fase: la cottura dei moscardini

Moscardini in insalata

Ingredienti (per 4 persone)

  • 500 g di moscardini
  • 1 cipolla bianca
  • 1 carota
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 foglia di alloro
  • 10 olive nere
  • 10-12 capperi
  • succo di 1 limone
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
  • sale
  • pepe

Procedimento

Mondate la cipolla e la carota, tagliatele a pezzi e mettetele in una pentola riempita con acqua salata. Fate scaldare il tutto fino a portarlo a ebollizione.

Quando comincia il bollore, tenendo i moscardini per la testa, tuffate per qualche secondo nell’acqua soltanto i tentacoli e ripetete questa operazione per altre due volte. Successivamente, quando vedete che i tentacoli risultano arricciati, immergete i moscardini completamente.

Coprite la pentola con un coperchio, lasciando una fessura per far fuoriuscire il vapore, e fate cuocere i molluschi a fuoco medio per circa 20 minuti. Una volta cotti, scolateli e lasciateli raffreddare.

Nel frattempo potete preparare il condimento. Tritate il prezzemolo, l’aglio e una parte dei capperi e denocciolate le olive.

In un’insalatiera o in un piatto da portata mettete l’olio extravergine di oliva, il succo di limone, il sale e il pepe. Aggiungete anche le olive, i capperi interi e gli ingredienti tritati.

Quando i moscardini si saranno raffreddati, uniteli al condimento e mescolate il tutto.

Trasferite la vostra insalata in frigorifero fino a circa 30 minuti prema di servirla.

Moscardini al sugo

Ingredienti (per 4 persone)

  • 500 g di moscardini
  • 200 g di pomodori pelati
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 peperoncino 
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Procedimento

Scottate in acqua bollente salata i pomodori pelati per 1-2 minuti. Quindi, privateli della pelle e dei semi e tritateli grossolanamente.

In un tegame con olio extravergine di oliva fate soffriggere per qualche minuto lo spicchio d’aglio schiacciato e il peperoncino.

Aggiungete nel tegame anche i moscardini, che devono essere ben asciutti, e fateli rosolare per 2-3 minuti.

Bagnate il tutto con il vino bianco e alzate la fiamma per far evaporare la parte alcolica. Nel frattempo mescolate spesso con un cucchiaio di legno e aggiustate di sale e di pepe.

Scolate i moscardini, poneteli su un piatto e copriteli con un altro piatto, in modo da tenerli al caldo.

Nel tegame dal quale avete appena tolto i moscardini mettete i pomodori tritati e il concentrato di pomodoro ed insaporite con il sale e una generosa spolverata di pepe. Fate cuocere a fuoco vivo per circa 5 minuti.

Rimettete in padella i molluschi e lasciateli insaporire per un paio di minuti.

Una volta spento il fuoco, cospargete i moscardini con il prezzemolo tritato e serviteli ben caldi.

Moscardini in bianco

Ingredienti (per 4 persone)

  • 500 g di moscardini
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 peperoncino
  • 2 ciuffi di prezzemolo
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Procedimento

Tritate piuttosto finemente gli spicchi d’aglio e il prezzemolo.

In un tegame con dell’olio extravergine di oliva fate soffriggere a fuoco dolce per un paio minuti il peperoncino e il trito di aglio e prezzemolo. Ricordatevi, però, di non mettere in padella una parte del prezzemolo tritato, perché vi servirà più avanti.

Aggiungete i moscardini e lasciateli rosolare per 3-4 minuti a fuoco medio, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Bagnate i moscardini con il vino bianco ed alzate la fiamma per far evaporare l’alcol. Quindi, aggiustate di sale e di pepe e mescolate ancora.

Dopo aver abbassato nuovamente il fuoco, coprite la padella e lasciate cuocere il tutto per circa 30 minuti, in modo da far bene intenerire i moscardini.

Quando i moscardini sono pronti cospargeteli con il ciuffo di prezzemolo tritato che non avete fatto soffriggere e serviteli caldi o tiepidi.

Moscardini fritti

Ingredienti (per 4 persone)

  • 400 g di moscardini
  • 80 g di farina 00
  • 2 uova
  • olio per friggere
  • 2 ciuffi di prezzemolo
  • 1-2 limoni
  • sale
  • pepe 

Procedimento

In una ciotola sbattete le uova. Quindi, aggiungete nello stesso recipiente la farina, il sale e il pepe.

In una pentola fate scaldare l’olio per la frittura e, una volta che l’olio è ben caldo, tuffatevi i moscardini, precedentemente passati nella pastella a base di uova, farina, sale e pepe.

Dopo averli fatti friggere per circa 5 minuti, quando risultano dorati in maniera uniforme prelevate i moscardini con una schiumarola e metteteli a sgocciolare su un piatto rivestito con carta assorbente, in modo che rilascino l’unto in eccesso.

Una volta trasferiti sul piatto da portata, cospargeteli con i ciuffi di prezzemolo tritati e, se volete, una spolverata di sale.

Portateli in tavola ben caldi, accompagnati da limone a fette.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons