Loading...

Parigina: una specialità tutta italiana


Ti sembra impossibile che un piatto chiamato parigina possa essere una specialità italiana e anzi… tutta napoletana? Contrariamente a quanto si pensi, non si tratta di un piatto francese, ma di un cibo da chiosco tipico napoletano.

Tra una pizza e una focaccia, la parigina è facile da preparare e ha un sapore che non dimenticherai. Si racconta che la parigina nacque nel XIX secolo come pietanza per una regina del Regno delle Due Sicilie.

Una specie di pizza pa’ regina che, sembra, con il tempo ha preso il nome di parigina. Vediamo ora come preparare questo delizioso piatto saporito e apprezzato da grandi e piccini. Buona lettura.

Ingredienti

Per la tua parigina, avrai bisogno dei seguenti ingredienti:


  • 1 rotolo di pasta sfoglia;
  • 25 g di lievito di birra;
  • Latte q.b.;
  • 250 g di pomodori;
  • 400 g di farina;
  • 200 ml di acqua;
  • 200 g di prosciutto cotto;
  • 200 g di provola;
  • Olio extravergine d’oliva q.b.;
  • Sale q.b.

Procedimento

In una ciotola versa la farina, l’olio, il sale e lievito sciolto in un po’ d’acqua tiepida. Mescola gli ingredienti e impasta fino ad ottenere un panetto liscio.

Copri l’impasto con un panno e lascialo lievitare per circa un paio di ore. Una volta lievitato, stendi l’impasto su un piano fino ad ottenere un’altezza di circa tre millimetri.

Sposta la pasta in una teglia oliata e farcisci con il prosciutto, la provola, i pomodori tagliati a fettine e condisci con sale e olio. Copri con il rotolo di pasta sfoglia e spennella la superficie con il latte.

Fai cuocere la tua parigina in forno preriscaldato a 190 gradi per una trentina di minuti circa, ma controlla la cottura prima di sfornarla. Una volta pronta, lasciala raffreddare leggermente prima di servirla.

Puoi tagliarla a tranci come la classica pizza farcita, ed ecco fatto! La tua parigina è pronta per essere gustata. Una vera delizia! Se vuoi renderla perfetta, impiattala direttamente a fette e condiscila leggermente con un filo di olio evo, qualche pomodorino e un fiore fatto con una fetta di provola.

Con un po’ di fantasia, anche lo street food può essere servito come un cibo gourmet. Buon appetito.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons