Loading...

Pectina: tutto quello che devi sapere


La pectina è una sostanza utilizzata per la produzione di marmellate a livello industriale.

Si tratta di un addensante naturale che viene prodotto da alcune industrie, ma che si può anche comodamente preparare in casa, con pochi semplici ingredienti.

Nella nostra guida di oggi vediamo di capire meglio insieme cos’è la pectina, come agisce e di cosa è composta. Tuffati nella lettura per conoscere i segreti di questo prodotto.

Cos’è e a cosa serve?

La pectina è un gel contenuto soprattutto nella frutta e nelle verdure, come mele, agrumi, prugne, carote e barbabietole. Viene utilizzata come addensante soprattutto nell’industria alimentare, ma è un ingrediente usato anche in ambito farmaceutico e in quello cosmetico.


Prende il nome di E440 e la puoi ritrovare nella composizione degli ingredienti di numerosissimi prodotti. Si trova in vendita in comode bustine preconfezionate, ma è possibile prepararla in casa?

Pectina fai da te: la ricetta

Per una buona pectina vegetale fai da te puoi comodamente utilizzare le mele che hai in casa. Il contenuto di pectina nei frutti e nelle verdure dipende, però, dallo stato di maturazione. Più il frutto è maturo, più basso sarà il contenuto di pectina.

Il legame naturale della pectina perde consistenza una volta che il frutto diventa molto maturo. Quindi dovrai utilizzare mele non troppo mature per preparare la pectina in casa.

Non serve utilizzare tutta la mela. Puoi semplicemente conservare le parti che solitamente finisci per scartare come la buccia (ma attenzione, deve essere non trattata) e i torsoli. Conserva anche le scorze degli agrumi in modo da preparare una pectina perfetta.

Dovrai avere circa mezzo chilo di scarti prima di iniziare la preparazione della pectina. In una bacinella metti i 500 g di scarti e innaffiali con il succo di mezzo limone. Mescola e scola il succo in eccesso.

Aggiungi 350 ml di acqua e frulla il tutto. Fai cuocere il composto a bagnomaria per due ore, mescola ogni tanto per evitare i grumi. Una volta terminato il tempo, filtra lo sciroppo che avrai ottenuto e lascialo raffreddare.

Quello sciroppo denso e dal colore giallo che otterrai sarà proprio la pectina. Puoi scegliere di utilizzarla sia subito che in un secondo momento.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons