Peperoni in agrodolce da conservare: la ricetta

peperoni in agrodolceI peperoni in agrodolce da conservare sono una delle ricette più straordinarie della nostra tradizione culinaria. Non sono facilissimi da preparare, a meno che non si abbia in mano una ricetta che spieghi passo passo come preparare questa conserva.

Non vi preoccupate, ve lo spieghiamo noi di Tecnichef, con qualche trucco dello chef che vi consentirà di preparare i migliori peperoni in agrodolce che avrete mai mangiato in vita vostra.

Gli ingredienti

Per preparare i peperoni in agrodolce avremo bisogno di:

  • 1,5 kg di peperoni gialli
  • 1,5 kg di peperoni rossi
  • 1 litro d’acqua di buona qualità
  • 1 litro di aceto, preferibilmente di mele
  • 250 grammi di zucchero
  • 100 grammi di sale marino

Abbiamo scelto sia i peperoni gialli che i peperoni rossi per donare un po’ di colore ad una preparazione per la quale anche l’occhio vuole la sua parte. Siamo davanti infatti ad un piatto che è in grado di catturare i commensali non solo con il suo straordinario sapore, ma anche con il suo aspetto.


La preparazione

Per preparare i peperoni in agrodolce dovremo effettuare un discreto numero di operazioni, da svolgere rigorosamente in sequenza e che saranno fondamentali per la buona riuscita della ricetta.

Tagliare i peperoni

I peperoni vanno mondati dei semi e del picciolo e vanno poi tagliati a striscioline sottili 1 cm. È molto importante tagliare i peperoni tutti della stessa dimensione, in quanto sarà poi importante per avere una consistenza omogenea del prodotto.

La preparazione del liquido di cottura

Il secondo passo è quello che ci consentirà di preparare la salsa dentro la quale cuoceremo i nostri peperoni. Mettiamo nella pentola l’aceto, l’acqua, il sale e lo zucchero e portiamo ad ebollizione. Si dovrà scegliere per l’occasione una pentola piuttosto profonda (dovrà infatti contenere circa 3kg di peperoni!) e che abbia un coperchio che chiuda il tutto perfettamente. Una volta che il liquido avrà raggiunto l’ebollizione, saremo pronti per passare alla cottura.

Cuocere i peperoni

I peperoni vanno versati nel liquido di cottura molto caldo, facendo attenzione che tutte le striscione siano perfettamente ricoperte dal liquido. La cottura, nel caso abbiate tagliato il prodotto a striscioline di 1 centimetro, impiega circa 20 minuti. I peperoni non devono diventare troppo soffici e non devono afflosciarsi.

Scolare i peperoni

A cottura avvenuta, dovremo versare i peperoni in un colino di grandi dimensioni, con una ciotola capiente posizionata sotto. Non buttiamo il liquido di cottura, che metteremo a raffreddare per circa 24 ore. Anche i peperoni rimarranno a scolare per una giornata intera. Una volta completata anche questa procedura, potremo passare finalmente al confezionamento della nostra conserva.

In barattoli sterilizzati

Sterilizziamo i barattoli e poi versiamo dentro il prodotto. Copriamo il tutto utilizzando il liquido di cottura. Chiudiamo i barattoli e mettiamoli capovolti su un tavolo, per ottenere il sottovuoto. Successivamente chiudiamoli in un canovaccio e facciamoli bollire di nuovo.

Una volta completata l’operazione, il tappo del barattolo non dovrà fare il classico clack quando viene pigiato. Nel caso in cui invece il clack dovesse persistere, non potremo conservare i peperoni, che dovremo consumare quanto prima.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons