Polpettone di Carne macinata al Forno: la Ricetta

polpettone al fornoIl polpettone al forno è stato ritenuto per anni (e ingiustamente) un secondo di serie B, una sorta di “mappazzone” da bassa cucina oppure da vecchia massaia, che non aveva l’onore di sedersi a tavola con gli altri grandi secondi di carne.

Per fortuna, però, negli ultimi anni molti dei luoghi comuni in cucina sono crollati e questo grande secondo è tornato prepotentemente alla ribalta, anche grazie all’impreziosimento dei contorni.

Vediamo insieme come preparare un polpettone al forno a prova di bomba, che dimostra una volta per tutte che siamo capaci di fare grandi piatti anche della tradizione.

Siete pronti? Partiamo con la macchina del tempo, per tornare a quei tempi felici dove ogni casa d’Italia, almeno una volta a settimana, consumava questa prelibatezza.


Gli ingredienti

Per preparare un polpettone da 1kg avremo bisogno di:

  • 600 grammi di macinato (il vitellone sarebbe ottimo, anche se si può anche decidere di mischiarlo un po’ con il macinato magro di maiale, in rapporto di 4:2);
  • 50 grammi di parmigiano reggiano o di grana padano;
  • 1 bicchiere di latte;
  • Prezzemolo;
  • Sale;
  • Mollica di pane q.b.;
  • Pan grattato;
  • 2 uova.

Una volta che avremo messo insieme i nostri ingredienti, saremo pronti per andare a preparare il polpettone.

Ammorbidire il pane con il latte

Il pane, che sarà secondo la tradizione raffermo, andrà ammorbidito con il bicchiere di latte che abbiamo segnato tra gli ingredienti.

Prima di cominciare, spezzate il pane a pezzi grossolani, mettetelo in una bacinella e aspettate che assorba tutto il latte che gli avete versato sopra.

La preparazione

La preparazione del polpettone non è affatto difficile. Prendiamo una ciotola abbastanza capiente e mettiamo dentro la carne macinata, il parmigiano, la mollica di pane, il prezzemolo tagliato grossolanamente con il coltello e anche l’uovo, possibilmente sbattuto prima di essere inserito nell’impasto.

Impastiamo fino a quanto saremo davanti ad un prodotto compatto, ma non troppo. Nel caso in cui infatti avessimo aggiunto troppo pane, il polpettone cotto risulterà troppo secco. Occhio anche a non creare un composto troppo liquido, che non riuscirà a tenere la forma durante la cottura e tenderà a rompersi.

Una volta preparato l’impasto, sarà il turno di creare la forma del nostro polpettone. È difficile? Sì, ma noi abbiamo un trucco!

Come dare forma al polpettone

Per dare la forma al polpettone, possiamo avvolgerlo in carta da forno e cominciare ad ammassarlo come se stessimo allungando una massa. Il polpettone così non si romperà e prenderà la forma a caramella allungata che gli è propria.

Dopo averlo reso della forma “giusta”, sarà il momento di cospargerlo di pan grattato e passare alla cottura.

Come cuocerlo?

Il polpettone al forno va cotto a secco, ovvero senza aggiungere brodaglie. Potremo coprirlo con una spennellata di olio extra vergine d’oliva, che lo aiuterà ad avere una crosta ferma e croccante.

Il tempo di cottura è di circa 1 ora a 180–200° C, in forno preriscaldato. Si tratta però di un prodotto che è in genere necessario seguire durante la cottura, motivo per il quale, prima di raggiungere l’ora, dategli sempre una controllata!

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons