Come preparare la senape a casa

senape ricettaSe amate i sapori leggermente aspri e piccanti, oggi vi suggeriamo una ricetta che vi piacerà sicuramente. Stiamo parlando di una salsa, la senape, ideale per insaporire soprattutto carni cotte alla brace o arrostite.

Ma il suo impiego non è limitato solo alla carne, anzi, c’è chi la preferisce anche con le uova e con il pesce o chi, addirittura, la spalma su un crostino appena sfornato. Qui di seguito spiegheremo la ricetta per prepararla in casa utilizzando semi di senape gialla e scura che troverete facilmente nei negozi di alimenti biologici o nelle erboristerie.

Vediamo come prepararla.

Ingredienti

  • 80 g di semi di senape gialla;
  • 80 g di semi di senape scura;
  • 6 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 120 g di aceto di mele;
  • 120 g di acqua;
  • 1 pizzico di sale;
  • 50 g di zucchero di canna.

Preparazione

La preparazione della senape fatta in casa deve iniziare il giorno precedente, mettendo i semi di senape in una ciotola insieme all’aceto di mele. Mescoliamo con cura e lasciamoli in ammollo per tutta la notte.


Il mattino seguente prendiamo i semi e versiamoli in un frullatore. Azioniamolo per qualche minuto fino a quando i chicchi saranno diventati una morbida polpa. Aggiungiamo l’acqua, un pizzico di sale e lo zucchero e continuiamo a lavorare con il mixer per qualche altro minuto.

Ora dobbiamo aggiungere l’olio extravergine di oliva, ma facciamolo poco per volta. L’ideale sarebbe versarlo a filo, come si fa con la maionese, aprendo il tappino superiore del frullatore per far scendere l’olio pian piano.

In questo modo la salsa tenderà a gonfiarsi e a diventare molto soffice e spumosa. Lasciamo andare i mixer ancora qualche secondo, poi spegniamolo perché la salsa senape è pronta.

Trasferiamola in uno o più vasetti di vetro e chiudiamoli con il tappo. La senape può essere conservata in frigorifero per almeno 2 mesi.

La senape così preparata avrà un sapore decisamente più genuino di quella che possiamo trovare in genere nei supermercati, anche se di qualità molto elevata come i prodotti importati, ad esempio, dalla Francia.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons