Come preparare le costolette d’agnello fritte

costolette agnelloUno dei piatti pasquali più conosciuti della tradizionale cucina romana è questo secondo gustosissimo e apprezzato veramente da tutti. Stiamo parlando delle costolette di agnello fritte, una leccornia decisamente unica deliziosa da mangiare anche fredde, magari il giorno dopo.

Prepararle è semplicissimo, anche se vi raccomandiamo di usare necessariamente carne di agnello molto giovane per ottenere un ottimo risultato. Passiamo alla ricetta.

Ingredienti

  • 6 costolette di agnello;
  • 150 g di pane grattugiato;
  • 2 uova;
  • 1 pizzico di sale;
  • 1 litro di olio di arachidi;
  • 1 limone biologico.

Preparazione

La prima cosa da fare è incidere le costolette di agnello lungo il bordo superiore per poi appiattirle battendo in modo delicato, con un batticarne, dopo averla foderata con della carta da forno. In una ciotola larga versate il pan grattato e in un’altra le uova.

Ricordatevi di non salare le costolette e neanche le uova, ma di salare la carne solo a cottura ultimata altrimenti si rischia che la panatura si stacchi durante la frittura. Con una forchetta sbattete per bene le uova fino a quando non saranno ben amalgamate e soffici.


Immergete le costolette nel liquido, poi passatele immediatamente nella ciotola con il pan grattato. Spingere con i polpastrelli sulla polpa per fare aderire bene il pane, in modo da ottenere una panatura uniforme. Dopo aver ricoperto tutte le costolette, adagiatele su un piatto e riponetele nel frigorifero per almeno 2 ore prima di friggerle. Questa procedura servirà a rendere la carne più croccante dopo la cottura. Versate abbondante olio in una pentola per frittura e accendete il fornello aspettando che l’olio arrivi ad alta temperatura. Immergete le costolette nell’olio una per volta girandole da una parte e dall’altra, fino a quando saranno completamente dorate e croccanti.

Foderate un piatto con della carta assorbente e posateci la carne fritta lasciando che perda tutto l’olio in eccesso. Sistemarle su un piatto da portata contornate da foglie di lattuga e ricoperte con qualche fettina di limone precedentemente lavato ed asciugato.

Buon appetito!

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons