Come pulire Gamberoni, Gamberi e Gamberetti

gamberettiPulire i gamberi non è un’operazione facilissima soprattutto se non si ha dimestichezza con il pesce e più propriamente con i crostacei. Seguendo alcuni semplici movimenti, potrete compiere questa operazione in modo semplice, senza arrecate troppi danni al crostaceo.

Togliere il guscio dal gambero richiede delicatezza nei movimenti, proprio per non intaccare la polpa che altrimenti si sfalderebbe in cottura.

Dobbiamo dire inoltre che più si fa fatica ad estrarre il guscio e più il prodotto è fresco.

Tre sono i modi con cui pulire i gamberi e si applicano a seconda del metodo di cottura da dover utilizzare.


Completamente sgusciato

Con questo metodo di pulizia il gambero viene completamente privato del guscio prima di essere cucinato. Procedere alla pulizia sotto acqua corrente facilita l’operazione, quindi, prendiamo in mano il nostro gambero e priviamolo della testa semplicemente staccandola.

Tagliamo con le forbici la parte bassa del gambero, dove ci sono le zampette facendo un taglio partendo dalla testa e finendo nella coda in modo da poter sfilare facilmente il guscio. Fate attenzione a non rovinare la polpa con le forbici.

Sciacquatelo e privatelo anche della coda, facendo pressione con il pollice e l’indice e, senza alcuna fatica, la coda verrà via.

Ora eliminiamo il budellino nero presente sul dorso del gambero spesso pieno di sabbia. Aiutandovi con uno stecchino, estraete il filamento nero lungo tutta la lunghezza del crostaceo. Fate questa operazione con molta attenzione e non infilate lo stuzzicadenti troppo in fondo altrimenti rovinerete la polpa del gambero.

Sciacquate sotto acqua corrente ed è pronto per la cottura.

Senza togliere il guscio

Quando la cottura richiede l’uso di alte temperature, come quella alla brace o sulla griglia, è sconsigliato sgusciare i gamberoni in quanto è proprio il guscio esterno a proteggere la carne del crostaceo dal contatto diretto con la griglia.

In questo caso prendere il gambero e, con l’aiuto di uno stuzzicadenti, entrare dalla parte della schiena e estrarre il budellino nero. Procedere in modo delicato avendo cura di non rovinare la polpa del gambero.

Sciacquate in abbondante acqua corrente e procedete con la cottura.

Parzialmente sgusciato

Questo tipo di pulizia serve quando il gambero deve essere presentato in modo più elegante e nello stesso tempo permettere che la polpa sia estratta con facilità. Si tratta di togliere il guscio su tutta la lunghezza del gambero lasciando però attaccati la testa e la coda.

Anche in questo caso bisognerà aiutarsi con uno stuzzicadenti ad estrarre il cordoncino nero dal dorso del gambero. Sciacquarlo e cucinarlo.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons