Come pulire gli Asparagi in modo corretto

asparagiE’ tempo di primavera e con essa la possibilità, per gli amanti di questi germogli, di trovare gli asparagi selvatici.

Una vera delizia per il palato, ma altrettanto faticosi da poter recuperare visto che crescono spontanei nei boschi ed occorrono ore ed ore di camminate per riuscire a portarne a casa un mazzetto.

Ma per chi volesse fare meno fatica rinunciando sicuramente al gusto, ci sono in commercio gli asparagi coltivati molto adatti a qualsiasi tipo di preparazione.

Fate molta attenzione al momento dell’acquisto. Il prodotto, per essere fresco, deve essere ben dritto e senza screpolature, le punte devono essere ben sode e non appassite.


Pulire gli asparagi è un’operazione molto delicata e necessita di piccoli accorgimenti per risultare corretta.

Bisogna distinguere gli asparagi selvatici da quelli coltivati e poi procedere con la loro pulizia.

Gli asparagi selvatici

Pulire gli asparagi selvatici richiede pochissimo tempo e meno accorgimenti di quelli coltivati. Vengono generalmente colti quando sono molto giovani quindi anche molto teneri. Bisogna prendere gli asparagi e lavarli sotto acqua corrente per qualche minuto facendo attenzione a togliere qualsiasi residuo di terra attaccato al gambo.

Metterli poi per una mezz’ora in una ciotola piena di acqua fredda per poi procedere con la cottura preferita.

Asparagi coltivati

In caso di asparagi coltivati, la loro pulizia richiede un po’ più di tempo perchè le operazioni da fare sono più complesse.

Dopo aver tolto la parte più legnosa alla base dell’asparago con un pelapatate, privarlo anche della parte più esterna spesso filamentosa molto fastidiosa. Fate attenzione a non scartarli troppo per non portare via anche la polpa.

Lavarli accuratamente sotto l’acqua corrente, lasciarli in ammollo per 10 minuti e poi procedere con la loro cottura.

Molti chef consigliano di non pelare l’asparago quando sarà utilizzato come condimento per il risotto. In questo caso esso risulterà molto più morbido perchè sarà tagliato a rondelle molto piccole che cuoceranno molto più facilmente.

L’importanza di una buona pulizia

Gli asparagi hanno bisogno di una buona pulizia non solo per eliminare quelli che sono i residui di terra e sporcizia, ma anche per andare a rimuovere quelle che sono le parti meno buone da mangiare di questo comunque straordinario prodotto.

Sappiamo che piange un po’ il cuore a buttare via anche una piccolissima parte di asparagi, ma questo sarà necessario per andare ad avere un prodotto, nel piatto, completamente perfetto.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons