Loading...

Risotto alla calendula: la ricetta


risotto alla calendula

Hai voglia di un risotto colorato e allegro, ma non ti va di utilizzare sempre il solito zafferano? Eccoti la ricetta perfetta per un piatto innovativo e diverso.

Stiamo parlando del risotto alla calendula.

La calendula è un fiore commestibile sia essiccato che fresco, ma dovrai fare attenzione ad acquistare piante non trattate e a lavare bene i fiori. Continua a leggere per scoprire la ricetta del risotto più colorato che esista!

Ingredienti

  • 300 g di riso per risotto;
  • Petali freschi di calendula;
  • 1 cipolla;
  • Burro q.b.;
  • Olio extravergine di oliva q.b.;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • Brodo vegetale.

Procedimento

Prepara il brodo vegetale, oppure pendi il brodo già pronto se non hai molto tempo. Prendi una padella e aggiungi l’olio e il burro e lascia sciogliere a fuoco basso.


Trita finemente la cipolla e falla rosolare nella padella con il burro e l’olio d’oliva. Versa il riso nella pentola e mescola, aggiungi anche il vino bianco e lascia sfumare mescolando sempre.

Attenzione a non far attaccare il riso al fondo della pentola. Non appena il vino sarà evaporato, aggiungi anche il brodo vegetale, quando evapora aggiungine ancora poco alla volta, sempre mescolando e fino a che il riso non sarà cotto.

Qualche minuto prima della fine della cottura, aggiungi anche i petali di calendula e falli sciogliere mescolando. Ed ecco che il tuo risotto ai fiori di calendula è presto fatto.

Portalo in tavola ancora caldo e servilo ai tuoi commensali guarnendo con un filo di olio extra vergine di oliva, del parmigiano grattugiato e qualche petalo fresco di calendula.

Buon appetito!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons