Loading...

Sgombro alla marinara: la ricetta da preparare a casa

sgombro alla marinaraLo sgombro alla marinara è un secondo piatto semplice e leggero e soprattutto molto economico. Si prepara veramente in pochissimo tempo ed è veramente semplicissimo da realizzare.

In questa ricetta prepareremo lo sgombro alla marinara con pochissime calorie, utilizzando solamente 2 cucchiai di olio. Nonostante questo, dovete sempre fare attenzione alla quantità per porzione, soprattutto se state seguendo un regime alimentare ipocalorico in quanto, lo sgombro, è un pesce abbastanza grasso.

Passiamo alla realizzazione di questa pietanza seguendo questa semplicissima ricetta.

Ingredienti

  • 2 sgombri;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 1 pizzico di sale;
  • 1 pizzico di pepe;
  • 250 ml di passata di pomodoro;
  • 1 ciuffo di prezzemolo;
  • Origano;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Preparazione

Iniziamo la preparazione ricavando i filetti dallo sgombro. Con un paio di forbici tagliamo prima le pinne, poi incidiamo la pancia in modo da togliere perfettamente tutte le interiora. Pratichiamo ora un taglio orizzontale subito dopo la testa, poi proseguiamo lungo la lisca, scendiamo verso la coda e stacchiamo l’intero filetto. Ripetiamo l’operazione fino ad ottenere 4 filetti. Sciacquiamoli sotto l’acqua corrente e controlliamo per bene che non siano rimaste delle spine conficcate nella polpa.


Versiamo l’olio in una padella e aggiungiamo lo spicchio di aglio dopo averlo sbucciato e sminuzzato in pezzi piccolissimi. Lasciamoli scaldare, poi uniamo la passata di pomodoro e facciamola cuocere per 10 minuti. Aggiungiamo ordinatamente i filetti di sgombro, sale e pepe secondo il nostro gusto, e lasciamo il pesce cuocere per altri 10 minuti, coprendo la pentola con un coperchio. Qualche minuto prima di spegnere il fornello, aggiungiamo una piccola manciata di prezzemolo e una di origano, poi copriamo di nuovo la padella e continuiamo la cottura.

Ora lo sgombro alla marinara è pronto per essere gustato ed io consiglio di servirlo molto caldo o leggermente intiepidito. Possiamo conservarlo in frigorifero anche fino al giorno dopo, chiuso ermeticamente in un contenitore di vetro.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons