Si può congelare la pasta fresca?

pasta fresca congelarePreparare la pasta fresca è una procedura lunga e per questo motivo potremmo volere prepararne più di quanta ce ne serve, allo scopo di riutilizzarla in futuro. Si può congelare la pasta fresca per usarla poi quando meglio crediamo?

Certo che si, si tratta di una procedura in uso anche in tantissime cucine professionali, che non degrada eccessivamente il prodotto e che ci permette di avere una cucina più organizzata e soprattutto di cucinare i cibi che più amiamo senza perdere troppo tempo.

Come fare per congelare la pasta?

Se si tratta di pasta lunga, disponiamo la pasta in nidi, come quella secca all’uovo per intenderci, con una distanza di un paio di centimetri tra un nido e l’altro. Disponiamo il tutto su una teglia che abbiamo precedentemente coperto con un po’ di carta forno e inseriamo la teglia intera nel congelatore.

È molto importante tenere a distanza la pasta, dato che così facendo eviteremo che si attacchi e che quindi diventi inutilizzabile in futuro.


Aspettiamo circa 1 ora affinché la pasta si congeli per bene e poi passiamo al prossimo punto. Ricordatevi che solo la pasta cruda può essere congelata seguendo questa procedura. Sconsigliamo vivamente di congelare pasta già cotta.

Mettere i nidi ormai congelati in un sacchetto

A questo punto potremo prendere i nidi, che saranno diventati molto rigidi, e li disporremo in un sacchetto da congelatore, per poi chiudere il tutto con un nodo o con un fil di ferro che si trova già all’interno della confezione dei sacchetti.

La nostra pasta sarà pronta per essere utilizzata quando vogliamo, con una cottura che sarà identica a quella della pasta fresca.

Come cuocere la pasta congelata?

Basta buttarla in abbondante acqua salata che ha già raggiunto il punto di bollitura. La pasta si aprirà e comincerà a cuocersi. Per quanto tempo cuocerla? Affidiamoci al galleggiamento: quando la pasta comincerà a galleggiare in superficie, potremo tirarla via e scolarla.

Cosa fare con la pasta corta?

La procedura per la pasta corta è assolutamente identica, dato che dovremo comunque disporre il nostro prodotto a distanza su una teglia, passarlo in congelatore e poi spostarlo nei sacchetti.

Questo vale anche per le sfoglie che si usano in genere con le lasagne.

Non congelare la massa da tagliare

La massa che deve essere ancora tagliata non dovrebbe essere congelata. Anche se procedessimo poi a scongelamento, risulterebbe estremamente difficile da lavorare. Quindi meglio trattarla preventivamente e congelarla una volta che ha assunto la forma che preferiamo.

Paste ripiene

Anche le paste ripiene, come ravioli e tortellini, possono essere congelati seguendo la stessa identica procedura. Il ripieno finirà per cuocersi ottimamente e una volta che i nostri tortellini saranno saliti a galla potremo tirarli via per condirli e poi successivamente mangiali.

Buon appetito a tutti!

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons