Stoccafisso alla Napoletana: la Ricetta

stoccafisso napoletanaUna delle ricette della cucina napoletana che io preferisco è senza alcun dubbio lo stoccafisso in umido. Molto popolare non solo a Napoli, ma in tutto il sud Italia, questo piatto viene preparato soprattutto nel periodo invernale servito con dei pezzi di pane fatti abbrustolire.

Questa ricetta è davvero semplice da eseguire e potete prepararla anche con l’aggiunta di patate fatte a tocchetti abbastanza piccoli.

Ingredienti

  • 500 g di stoccafisso norvegese;
  • Una cipolla e uno spicchio di aglio;
  • 400 g di pomodori pelati;
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 250 g di olive nere snocciolate;
  • 1 costa di sedano;
  • Sale;
  • Pepe;
  • 2 cucchiai di capperi sotto sale.

Preparazione

Mettere in ammollo lo stoccafisso e lasciarlo immerso nell’acqua per almeno due giorni prima di cucinarlo. Ricordatevi di cambiare l’acqua almeno 2 volte al giorno e di ricoprire interamente il pesce. Trascorso tale periodo, scolatelo e privatelo della pelle e di eventuali spine.

Fatelo a pezzi non troppo piccoli. Intanto preparate il trito. Lavate il sedano, sfilatelo e fatelo a pezzetti molto piccoli. Sbucciate l’aglio e sminuzzatelo. Fate la stessa cosa con la cipolla.


Mettete i capperi in una ciotola piena di acqua per privarli del sale in eccesso.

In una padella piuttosto larga tanto da contenere lo stoccafisso senza sovrapporre i pezzi, versare l’olio e lasciare scaldare a fiamma molto bassa. Aggiungere il soffritto e lasciarlo cuocere lentamente senza farlo imbrunire. Aggiungere 1/2 bicchiere di acqua e coprire la pentola. Lasciare cuocere per 10 minuti.

Aggiungere i pomodori pelati e fatti a pezzetti e lasciare cuocere per altri 10 minuti. Unire, infine, i pezzi di stoccafisso e coprire la pentola.

Lasciare cuocere 10 minuti. Sciacquate i capperi sotto l’acqua corrente e aggiungeteli, insieme alle olive nere e ad un bicchiere di acqua, allo stoccafisso. Fare terminare la cottura per altri 15 minuti.

Spegnere la fiamma e lasciarlo raffreddare 10 minuti. Lo stoccafisso alla napoletana è pronto per essere servito.

Lo stoccafisso dà il meglio di sé se servito con un po’ di pane fatto a bruschetta, semplicemente bagnato con un po’ d’olio di oliva.

Si tratta di uno di quei piatti antichi che ci riportano però ad un universo di sapori semplicemente straordinario, un universo che nonostante la cucina si sia evoluta e parecchio, ha sicuramente ragione d’essere sulle nostre tavole: siamo davanti ad una ricetta che è un concentrato di cultura meridionale del mangiare. Provatela subito!

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons