Tartine veloci e semplici: idee sfizione per aperitivi

tartine aperitivoLe tartine, nonostante non siano più popolari come negli anni ’90, sono comunque le principesse dell’aperitivo di classe. Vediamo insieme come prepararle al meglio, con qualche ricetta rapida ma gustosa, per stupire i nostri commensali.

Come preparare una base

Non dobbiamo per forza ricorrere a basi complicate per preparare delle tartine squisite. Possiamo anche utilizzare una baguette, che sarà tostata e utilizzata a mo’ di bruschetta.

Per chi ne ha la possibilità, potremo tagliare anche quadratini di pane casereccio, oppure di pane di segale.

Le scelte sono tantissime, quello che farà la differenza sarà il condimento.


Tartine alla greca

Tostiamo una baguette e tagliamola a fette oblique. In una pirofila prepariamo un composto di pomodoriniorigano frescoolive nere e feta. Si tratta di una ricetta molto economica, molto rinfrescante e molto gustosa.

Tartina alla toscana

Per chi vuole invece muoversi più verso i sapori delle nostre terre, proponiamo una versione toscana della tartina. Lardo tagliato sottile, quasi trasparente, miele e una spolverata di formaggio di latte vaccino stagionato. Gusto assolutamente straordinario.

Tartine alla caprese

Per chi avesse la possibilità di portarsi a casa delle buone mozzarelle di bufala, basterà tagliare a fette questo straordinario prodotto, aggiungere una fetta di pomodoro maturo e guarnire con qualche foglia di basilico fresco. Un filo d’olio e la tartina è pronta.

Tartine alla francese

Una tartina un po’ più raffinata, per chi ha un palato da principe. Spalmiamo un po’ di patè di fegato su una baguette ben tostata, un po’ di pepe, un po’ di sale, un’oliva nera a guarnire. Pronti per fare colpo, magari accompagnandole con uno champagne da aperitivo.

Tartina belga

Spalmiamo sulla nostra tartina una crema di formaggio a base di emmental o brie. Aggiungiamo un po’ di erba cipollina tagliata a fettine molto sottili e decoriamo utilizzando una rapa rossa o un ravanello.

Tartina alla caponata

Anche la caponata può essere un ottimo ingrediente per le tartine. Facciamola a casa, poi mettiamola semplicemente sulla nostra tartina, guarnendo con un po’ di indivia o di cavolo nero. Eccovi un altro piatto tradizionale, che non ha nulla da invidiare ai rinfreschi dei grandi ristoranti.

Tartine al caprino e noci

Procuriamoci un po’ di formaggio caprino. Lavoriamolo con una forchetta, aggiungendo un cucchiaino di miele. Spalmiamolo sulla tartina e aggiungiamo delle noci spellate a rinforzare il sapore. Un’ottima tartina da aperitivo autunnale, da accompagnare con un vino importante.

Tartine bresaola e rucola

Anche bresaola e rucola possono essere un grande condimento per chi vuole una tartina di lusso. Una fetta di bresaola, della rucola tagliata a fette grosse, un filo d’olio e, per chi lo gradisce, un po’ di parmigiano.

Olio e fave

Se siamo nelle stagione delle fave, possiamo semplicemente sfregare un po’ d’aglio su un quadratino di pane ben tostato, bagnare con olio d’oliva e cospargere di fave fresche. Un piatto contadino, così buono da essersi conquistato un posto nell’Olimpo delle tartine di classe.

Tartina al sashimi

Anche il sashimi può essere utilizzato come guarnitura per una buona tartina. Avremo bisogno infatti di una base di pane morbida, che ricordi un po’ la consistenza del riso per poi mettere su questa una fetta di pesce crudo, del salmone o del tonno rosso. Un modo per avere un aperitivo un po’ fusion, che possa essere accompagnato da un gran vino bianco.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons