Zuppa di cipolle gratinata, un classico che puoi fare anche tu

ricetta zuppa di cipolle gratinataLa zuppa di cipolle gratinata – anche nota come soupe à l’oignon – è un delizioso piatto invernale tipico della tradizione gastronomica francese.

Cipolle stufate, pane a fette e formaggio grattugiato: questi gli ingredienti che, con l’aggiunta di brodo e condimento, fanno della soupe à l’oignon un piatto gustoso e nutriente, conosciuto e apprezzato in tutta la Francia e non solo.

Se avete voglia di una buona zuppa di cipolle gratinata, ecco tutto ciò che vi occorre sapere per prepararla in modo davvero perfetto.

La ricetta

Ingredienti (per 4 persone)

  • 500 g di cipolle bianche o dorate
  • 1 l di brodo di carne
  • 50 g di burro
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 20 g di farina bianca
  • 1 baguette (o altro pane a crosta croccante)
  • 100 g di formaggio Groviera o Emmenthal o Comtè
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • ½ bicchiere di vino bianco o 1 bicchierino di Brandy
  • sale fino
  • pepe nero

La ricetta originale francese richiederebbe l’utilizzo di brodo di manzo e, più precisamente, di coda di bue. In molti ristoranti francesi, tuttavia, viene servita un’ottima zuppa di cipolle preparata con brodo di pollo o, addirittura, brodo vegetale.


Quanto al pane, se avete in casa del pane raffermo che rischia di finire nella spazzatura, potete benissimo impiegarlo per la realizzazione di questa ricetta, stando certi che la vostra zuppa non sarà affatto meno buona di quella preparata con il pane fresco.

Procedimento

Cominciate la preparazione della zuppa mondando le cipolle e tagliandole a fettine molto sottili.

In un capiente tegame antiaderente fate scaldare l’olio extravergine di oliva e il burro. Quando quest’ultimo si è fuso, aggiungete le cipolle e fatele cuocere a fiamma bassa per 10 minuti, girandole di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

Unite il cucchiaino di zucchero, alzate un po’ il fuoco e proseguite la cottura a fuoco medio per alcuni minuti, affinché le cipolle sudino.

Appena queste cominciano a imbiondirsi, unite la farina – precedentemente setacciata – e mescolate bene, per distribuirla in modo uniforme ed evitare la formazione di grumi.

Quindi, se volete dare più gusto alla vostra zuppa, sfumate il tutto con un bicchierino di Brandy o con mezzo bicchiere di vino bianco.

Irrorate le cipolle con il brodo di carne, lasciandone da parte qualche cucchiaio (che aggiungerete tra poco, quando la zuppa si addenserà).

Fate cuocere la vostra zuppa di cipolle – sempre a fuoco moderato – ancora per 30-35 minuti, unendo un po’ alla volta il brodo tenuto da parte.

Spento il fuoco, insaporite la zuppa con sale fino e una macinata di pepe nero. Fatto ciò, mescolate bene.

Quindi, distribuitela in quattro fondine di terracotta (o di un altro materiale adatto alla cottura in forno). Se amate le zuppe cremose, il consiglio è quello di frullare con un frullatore a immersione una parte delle cipolle, facendone una purea. A questa unirete, poi, le cipolle stufate lasciate a fettine.

Prendete la baguette (o il pane che avete scelto di usare), ricavate da essa delle fette spesse circa 2 cm l’una e fate tostare queste ultime in padella un minuto per lato. La tostatura serve a far sì che, una volta adagiato sulla superficie della zuppa, il pane non si ammolli eccessivamente. Se però, invece del pane fresco, usate pane raffermo, potete omettere questo passaggio.

Mettete qualche fetta di pane in ogni fondina e, in ultimo, cospargete la superficie della zuppa di cipolle (e, quindi, anche le fette di pane) con abbondante formaggio Groviera o Emmenthal o Comtè, prima grattugiato.

Per finire, ponete le fondine in forno preriscaldato a 220°C per alcuni minuti, ovvero fin quando il formaggio grattugiato non si scioglierà creando una crosticina dorata e croccante sulla superficie della zuppa.

Una volta sfornata, servite subito la vostra zuppa di cipolle gratinata e gustatela ben calda.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Tecnichef.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons